Home . Fatti . Esteri . Scherzo a Elton John, la popstar al telefono con finto Putin: "Sarò al Gay Pride a Mosca"

Scherzo a Elton John, la popstar al telefono con finto Putin: "Sarò al Gay Pride a Mosca"

ESTERI
Scherzo a Elton John, la popstar al telefono con finto Putin: Sarò al Gay Pride a Mosca

Elton John co David Furnish (Infophoto)

Elton John ha accettato di partecipare al gay pride a Mosca durante una conversazione telefonica con quello che credeva essere il presidente russo Vladimir Putin. "Se vuole che io venga al Gay pride a Mosca, sì allora verrò al gay pride a Mosca", ha detto all'uomo che si era presentato come l'interprete del leader del Cremlino e che gli aveva chiesto se avrebbe partecipato al Gay pride a novembre.


All'altro capo del telefono non c'era però Putin, bensì due presentatori televisivi russi che avevano deciso di inscenare lo scherzo dopo che la popstar britannica aveva chiesto pubblicamente di parlare con Putin per discutere del rispetto dei diritti dei gay. "John si aspettava quella telefonata e quindi ha immediatamente creduto che fosse vera", hanno riferito i finti Putin, Vladimir Krasnov e Alexei Stlyarov, meglio noti come Vova e Lexus.

Martedì sera, dopo la telefonata, l'artista britannico aveva postato su Instagram una fotografia di Putin per ringraziarlo per essersi fatto sentire ed averlo contattato telefonicamente. Parlando con il presunto presidente della Federazione russa, Elton John aveva sollevato il problema delle violenze ai danni degli LGBT (lesbian, gay, bisexual, transgender), auspicando però di poterne discutere di persona con lui, in un faccia a faccia.

"Sarei felice di poter dialogare, perché le cose funzionano meglio quando vedi qualcuno e lo incontri. Se i nostri due uffici potessero concordare una data nella quale possiamo incontrarci ed avere una discussione veramente interessante...sarebbe un miracolo. Sarebbe fantastico, sarebbe un sogno che diventa realtà". Nella conversazione sir Elton professa il suo amore per la Russia e spiega di volere "rendere il mondo un posto migliore, tutto qui". E la telefonata con Putin, aveva confessato successivamente, "mi ha illuminato la giornata".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.