Home . Fatti . Esteri .

Eagles of Death Metal, petizione online per portarli in testa a classifica

ESTERI
Eagles of Death Metal, petizione online per portarli in testa a classifica

(Foto Afp)

Campagna online per spingere gli Eagles of Death Metal in cima alla classifica britannica. L'hanno lanciata i fan inglesi del gruppo rock che suonava nella sala concerti Bataclan di Parigi al momento dell'attacco terroristico. A seguito della strage, che ha provocato quasi 90 morti, la band ha sospeso tutte le date europee del tour in segno di lutto, ma alcuni utenti di Facebook hanno indetto una petizione in onore di coloro che sono caduti al Bataclan.


Per "dimostrare solidarietà contro il terrorismo e sostegno per la pace", è stato istituito un gruppo per fare in modo che il singolo "Save a prayer", cover di un brano dei Duran Duran, arrivi al primo posto della classifica inglese di vendita. Non è ancora noto se i Duran Duran devolveranno i proventi per vittime degli attentati. Il nome della petizione lanciata è EODM Save a prayer for UK n. 1 e l'invito è diretto a tutti i fan britannici che dovrebbero acquistare il singolo entro la mezzanotte di giovedì 19 novembre.

Nel post sulla pagina di Facebook, che ha già superato il 6mila like, si legge: "Per chi non lo sapesse, gli EODM ei loro fan sono stati coinvolti negli orribili attacchi di Parigi questo fine settimana. Abbiamo pensato che sarebbe stato un bel gesto mettere la loro brillante versione di 'Save a Prayer' al primo posto della classifica Uk come dimostrazione di sostegno alla band e a tutti coloro che sono colpiti". "Per la cronaca - spiegano ancora gli organizzatori - non abbiamo alcun legame con il gruppo o la loro casa discografica, siamo solo fan felici di essere ancora vivi mentre alcuni nostri colleghi fan degli Eagle Of Death Metal tragicamente non lo sono più".

Finora, il brano ha raggiunto la prima posizione della classifica rock di Amazon, di iTunes ed è al numero 35 della chart di iTunes '. L'azienda di classifiche ufficiali annuncerà la N.1 in UK venerdì 20 novembre.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.