Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Usa, Trump: "Per fermare l'estremismo islamico chiudiamo Internet"

ESTERI
Usa, Trump: Per fermare l'estremismo islamico chiudiamo Internet

(Infophoto)

Dopo aver chiesto il blocco delle frontiere per tutti i musulmani che intendono entrare negli Stati Uniti, Donald Trump lancia un'ulteriore provocazione e suggerisce addirittura la chiusura di Internet "in alcune parti" per fermare il proselitismo e il reclutamento di jihadisti. Il miliardario americano, candidato alla nomination repubblicana per la Casa Bianca, ha detto ai suoi sostenitori durante un comizio in South Carolina che intende tra l'altro "parlare con Bill Gates" per affrontare la questione.


"Stiamo perdendo un sacco di gente a causa di Internet", ha argomentato Trump. E mettendo le mani avanti rispetto a quanti potrebbero invocare una violazione del diritto alla "libertà di parola", ha replicato: "Sono dei pazzi, siamo pieni di pazzi". La nuova uscita del candidato repubblicano giunge a poche ore di distanza dalla controversa proposta di una "totale e completa chiusura" delle frontiere per tutti i musulmani, come reazione alla strage di San Bernardino, in California.

Un'affermazione che ha sollevato un coro di critiche, prime fra tutte quelle della Casa Bianca, di Hillary Clinton e degli altri candidati repubblicani. La Clinton, la favorita nella corsa democratica alla nomination per la Casa Bianca, in un tweet ha definito l'idea di Trump "riprovevole, preconcetta e divisiva". Analoghe critiche sono giunte anche dai rivali repubblicani di Trump, come il governatore del New Jersey Chris Christie, l'ex governatore della Florida Jeb Bush e il senatore Marco Rubio.

Perfino l'ex vice presidente Dick Cheney, uno dei 'falchi' dell'amministrazione di George Bush, si è scagliato contro Trump, affermando che la proposta del miliardario "va contro tutto ciò per il quale ci battiamo e in cui crediamo". Nella polemica è intervenuta anche la Casa Bianca, che attraverso il portavoce Josh Earnest ha affermato che Trump sta "attingendo a un lato oscuro, un elemento oscuro e tenta di giocare con le paure della gente per ottenere sostegno per la sua campagna".

Critiche anche dall'estero, come quella della scrittrice J.K. Rowling, la 'mamma' di Harry Potter, che su Twitter ha paragonato il miliardario a "Voldemort", il cattivo della saga. Su un fronte più istituzionale, è giunto anche il parere della Dar al-Iftaa egiziana, l'istituto che si occupa di diffondere in Egitto le 'fatwa', ossia i pareri religiosi . In una nota, l'idea di Trump viene definita "estremista e razzista" e rischierebbe di aumentare le tensioni nella società americana, dando occasione agli estremisti di "realizzare i loro obiettivi criminali".

Incurante delle reazioni, il miliardario ha difeso le sue posizioni durante un talk show sull'emittente Msnbc, rivedendo appena il tiro delle sue affermazioni. Il blocco delle frontiere Usa nei confronti dei musulmani, ha detto, sarebbe solo "temporaneo". Sarebbero inoltre previste delle eccezioni per i i leader dei Paesi islamici. Trump ha poi lanciato un messaggio ai musulmani americani: "Vi amiamo, vogliamo collaborare con voi -ha detto- vogliamo che ci consegnate i cattivi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.