Home . Fatti . Esteri .

Frontman degli Eagles of Death Metal chiede scusa al Bataclan: "Accuse infondate"

ESTERI
Frontman degli Eagles of Death Metal chiede scusa al Bataclan: Accuse infondate

(Afp)

Dietrofront di Jesse Hughes, frontman degli Eagles of Death Metal. Il cantante, sul palco con la sua band durante l'assalto dei terroristi al Bataclan di Parigi, ha chiesto scusa per le dichiarazioni rilasciate in un'intervista in cui insinuava che alcuni membri della security del teatro parigino fossero coinvolti nell'attacco del 13 novembre, costato la vita a 90 persone.


"Chiedo umilmente perdono ai francesi, allo staff e al personale della sicurezza del Bataclan, alla mia famiglia, ai miei amici, e a chiunque si sia sentito offeso dalle assurde accuse che ho lanciato. La mia ipotesi sul fatto che dei dipendenti del Bataclan fossero affiliati alla regia terrorista degli attacchi è priva di fondamento: me ne prendo la responsabilità, e non riflette il pensiero dei miei compagni di band e del personale affiliato agli Eagles of Death Metal. La vergogna è al 100% mia", ha scritto Hughes in un post su Facebook, spiegando che le osservazioni sono il risultato della sua lotta con il trauma.

"Devo convivere con incubi incessanti e combattere con la terapia per dare un senso a questa tragedia e a questa pazzia. Dal 13 novembre non sono più stato lo stesso. So che non ci sono scuse per le mie parole, ma per quello che vale: sono sinceramente dispiaciuto per aver ferito, mancato di rispetto o accusato chiunque".

A STATEMENT FROM JESSE HUGHES:

Pubblicato da Eagles Of Death Metal su Venerdì 11 marzo 2016

Le dichiarazioni di Jesse Hughes rilasciate al canale Fox Business avevano provocato ieri la decisa reazione dei gestori della sala da concerti che hanno definito "diffamatorie" le insinuazioni del rocker, ricordando che "tutti i testimoni ascoltati riguardo l'attacco hanno confermato la professionalità e il coraggio degli addetti alla sicurezza in servizio il 13 novembre. Centinaia di persone sono state salvate grazie al loro intervento".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.