Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Onu chiede tregua umanitaria su Aleppo: "Oltre 2 mln a rischio assedio"

ESTERI
Onu chiede tregua umanitaria su Aleppo: Oltre 2 mln a rischio assedio /La mappa

(Afp)

Sono più di due milioni le persone che rischiano l'assedio totale ad Aleppo, nel nord della Siria. L'allarme arriva dalle Nazioni Unite, che chiedono di poter accedere immediatamente alle persone intrappolate nella città, divisa tra il controllo delle forze del regime di Bashar al-Assad ad ovest e dell'opposizione a est. Sono 275mila le persone intrappolate nella zona orientale di Aleppo, in mano ai ribelli e assediata dalle forze di Damasco.


Il responsabile delle operazioni umanitarie dell'Onu in Siria, Yacoub El Hillo, e il coordinatore regionale Kevin Kennedy hanno inoltre invocato una ''pausa umanitaria'' delle ostilità: ''L'Onu è pronta ad assistere la popolazione civile di Aleppo, una città ora unita nella sofferenza'', si legge nel comunicato diffuso dalle Nazioni Unite. Negli scontri in corso ad Aleppo da fine luglio si stima che abbiano perso la vita almeno 130 civili mentre ospedali, cliniche, la rete elettrica e idrica sono stati danneggiati.

''Come condizione minima, l'Onu chiede un cessate il fuoco totale o una pausa umanitaria settimanale di 48 ore per potere raggiungere le milioni di persone che necessitano assistenza ad Aleppo e consegnare loro cibo e medicine, che stanno diminuendo in modo pericoloso'', proseguono El Hillo e Kennedy.

''Quando la popolazione viene privata intenzionalmente di cibo e di altri beni fondamentali per la sopravvivenza, l'assedio rappresenta un crimine di guerra'', si legge nel comunicato Onu. Le ultime stime ufficiali parlano di oltre 290mila morti nel conflitto siriano esploso nel marzo del 2011.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.