Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Trump denuncia brogli elettorali: "Ho vinto anche il voto popolare"

ESTERI
Trump denuncia brogli elettorali: Ho vinto anche il voto popolare

(Afp)

Donald Trump denuncia brogli elettorali sostenendo - senza fornire elementi a sostegno delle sue accuse - che milioni di persone hanno votato illegalmente e che questo spiegherebbe il risultato del voto popolare, favorevole a Hillary Clinton. "Oltre ad aver vinto in maniera schiacciante nel Collegio Elettorale, ho vinto anche il voto popolare, se togliete i milioni di persone che hanno votato illegalmente", ha scritto su Twitter. Alcune ore più tardi il presidente eletto è tornato sulle sue accuse: "Gravi brogli elettorali in Virginia, New Hampshire e California - perché i media non ne parlano? Gravi pregiudizi, grosso problema!". "Non c'è motivo di pensare che questo sia vero", commenta Rick Hasen, professore specializzato in legge elettorale alla University of California, Irvine, citato da Politico.


Alla base delle affermazioni di Trump riguardo ai presunti brogli elettorali, vi sarebbero ancora una volta notizie false circolate sui social media. Tutto è partito, scrive il Washington Post, da un tweet con cui Gregg Phillips, ex vice capo della commissione Sanità del Texas, il 13 novembre scorso ha affermato che la sua organizzazione chiamata VoteStand aveva riscontrato, in un database di 180 milioni di elettori tre milioni di non cittadini. Affermazioni per le quali ad oggi non ha fornito alcuna prova. Nonostante questo, il tweet è stato ripreso dal sito InfoWars, specializzato in teorie complottiste, e poi, il 14 novembre come notizia di apertura dal Drudge Report, il sito scandalistico diventato famoso negli anni '90 per essere stato il primo a rivelare la vicenda di Monica Lewinsky.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.