Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Merkel: "Giornata difficile, non vogliamo vivere nella paura"

ESTERI
Merkel: Giornata difficile, non vogliamo vivere nella paura

Angela Merkel (Foto Afp)

Per la Germania è "una giornata molto difficile". Così Angela Merkel ha iniziato le sue dichiarazioni sulla strage di ieri sera a Berlino. La cancelliera tedesca, dopo aver espresso solidarietà alle vittime e ai feriti, ai loro familiari e amici e alle forze dell'ordine che sono intervenute sulla scena della strage affermando che "tutto il Paese è con voi", ha sottolineato che la Germania deve reagire unita all'attacco di Berlino della notte scorsa . "Dobbiamo rimanere uniti, non dobbiamo vivere nella paura", ha detto.


"Dobbiamo ritenere che sia stato un attacco terroristico", ha chiarito la cancelliera tedesca ricordando che la persona sospettata per l'attacco a Berlino "aveva chiesto asilo". Ma, aggiunto subito dopo, la Germania "continuerà a dare sostegno alle persone che arrivano nel nostro paese".

"Sarà particolarmente duro da sopportare se verrà confermato che la persona che ha commesso questo crimine aveva chiesto protezione e asilo in Germania - ha detto la Merkel - questo sarebbe particolarmente ripugnante di fronte ai tantissimi tedeschi che si sono dedicati giorno dopo giorno ad aiutare i rifugiati e di fronte alle tante persone che hanno bisogno del nostro aiuto e cercano di integrarsi nel nostro paese".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.