Home . Fatti . Esteri . Donna kamikaze si fa esplodere nel centro di Tunisi

Donna kamikaze si fa esplodere nel centro di Tunisi

ESTERI
Donna kamikaze si fa esplodere nel centro di Tunisi

Immagine d'archivio (Fotogramma/Ipa)

Otto poliziotti e un civile sono rimasti feriti in un attentato suicida condotto da una donna kamikaze verso le 14, ora locale, nella via Habib Bourguiba in centro a Tunisi. Lo ha reso noto la portavoce del ministero degli Interni tunisino Sofiene Zaag, spiegando che i feriti sono stati trasportati all'ospedale Charles Nicolle e all'ospedale militare di Tunisi.

L'attentatrice, una donna di circa trent'anni che non era nota alle forze dell'ordine, si è fatta saltare in aria nei pressi di una pattuglia della polizia di fronte al teatro municipale di Tunisi e al centro commerciale 'Le Palmarium'. Secondo la radio Mosaique FM, l'attentatrice ha fatto esplodere una bomba a mano con una piccola quantità di esplosivo.

La zona in cui è avvenuto l'attentato, caratterizzata da molti ristoranti, bar e hotel, è pattugliata in modo regolare dalle forze di sicurezza per la vicinanza degli uffici governativi.

Dalla rivoluzione dei gelsomini del 2011, che ha portato alla deposizione di Zine El Abidine Ben Ali, si sono registrati numerosi attentati contro le forze di sicurezza e i turisti stranieri. Il 18 marzo del 2015, 24 persone, tra cui 4 turisti italiani, morirono per un attentato al museo del Bardo a Tunisi. Nel mese di giugno dello stesso anno 38 persone, la gran parte turisti inglesi, furono uccise in un resort a Susa. Dal novembre del 2015, quando il sedicente Stato Islamico (Is) rivendicò un attentato costato la vita a 12 guardie presidenziali, in Tunisia è in vigore lo stato di emergenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.