Home . Fatti . Esteri . "Messa in scena", Ryanair licenzia 6 assistenti di volo

"Messa in scena", Ryanair licenzia 6 assistenti di volo

ESTERI
Messa in scena, Ryanair licenzia 6 assistenti di volo

(Afp)

Ryanair ha usato la mano pesante contro sei assistenti di volo che erano stati fotografati mentre dormivano sul pavimento di una sala d'attesa dell'aeroporto di Malaga, in Spagna. Secondo la compagnia low cost la foto era una messa in scena per sostenere una "falsa rivendicazione". I sei assistenti di volo sono quindi stati licenziati "per violazione del contratto sulla base di gravi comportamenti".

La foto aveva fatto il giro del web ed era stata rilanciata dai media internazionali, nei quali si riportava che i sei membri dell'equipaggio erano stati "costretti a dormire sul pavimento" della sala d'aspetto dell'aeroporto, perché la compagnia aerea non pagava loro un hotel per trascorrere la notte. L'azione dei sei assistenti di volo, che facevano base in Portogallo, ha affermato Ryanair in un comunicato, ha "danneggiato la reputazione del loro datore di lavoro e causato un danno irreparabile al rapporto di fiducia".

Dopo la diffusione della foto il mese scorso, Ryanair aveva a sua volta pubblicato online le immagini riprese da una telecamera di sicurezza presente nella stanza, nella quale comparivano i dipendenti in uniforme che si alzavano dalle sedie sulle quali erano seduti per sdraiarsi a terra e mettersi in posa per la foto. Il sindacato portoghese SNPVAC, che rappresenta i sei dipendenti licenziati, ha sostenuto che la foto era un "gesto di protesta" contro le condizioni nelle quali si erano venuti a trovare i membri dell'equipaggio, bloccati in Spagna da una tempesta.

I fatti risalgono allo scorso 14 ottobre, quando oltre 20 dipendenti Ryanair, di servizio su voli diretti a Oporto, in Portogallo, rimasero bloccati a Malaga a causa del maltempo. Gli equipaggi, ha sostenuto Ryanair, trascorsero un breve periodo di tempo in una sala d'aspetto, prima di essere trasferiti in una sala vip, per poi fare ritorno a Oporto il giorno seguente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.