Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Morto Bush senior

ESTERI
Morto Bush senior

(Afp)

E' morto a 94 anni l'ex presidente degli Stati Uniti George H.W. Bush. Da anni soffriva del morbo di Parkinson ed era costretto su una sedia a rotelle. Lo scorso novembre era diventato il presidente americano più longevo della storia americana. Il portavoce della famiglia Bush, Jim McGrath, ha spiegato che l'ex presidente è deceduto poco dopo le 22 di venerdì. Lo scorso aprile, all'età di 92 anni, era scomparsa la moglie, Barbara Bush.


Annunciando la morte del padre, il figlio, George W. Bush, che è stato presidente dal 2001 al 2009, in una dichiarazione lo ha ricordato come "un uomo di altissimo carattere e il miglior papà che un figlio o una figlia possano avere". Negli ultimi anni Bush senior era stato ricoverato più volte, riuscendo però a riprendersi.

"Ha ispirato generazioni di americani" il ricordo del presidente americano Donald Trump. "Con giudizio, buon senso e impassibile leadership, Bush ha guidato la nostra nazione e il mondo verso una pacifica e vittoriosa fine della Guerra fredda - ha scritto Trump in una dichiarazione postata su Twitter - Il nostro cuore è dolorante per la sua perdita, e noi, con il popolo americano, mandiamo le nostre preghiere a tutta la famiglia Bush, mentre onoriamo la vita e l'eredità del 41 presidente". Il tycoon ha anche reso omaggio alla "autenticità essenziale, all'intelligenza disarmante e all'impegno costante verso la fede, la famiglia e il Paese" dell'ex presidente, spiegando che "il suo esempio continuerà a ispirare gli americani a perseguire le cause più giuste".

"L'America ha perso un patriota e un umile servitore in George Herbert Walker Bush - ha scritto su Twitter l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama - I nostri cuori oggi sono pesanti, ma sono anche pieni di gratitudine. I nostri pensieri vanno a tutta la famiglia Bush e a tutti quelli che sono stati ispirati dall'esempio di George e Barbara".

Bill Clinton, che sconfisse George H.W. Bush nelle elezioni del 1992, ha reso omaggio alla "dignità innata e genuina" del suo ex rivale. "Sarò per sempre grato dell'amicizia che abbiamo creato", ha detto Clinton che dal momento in cui lo incontrò rimase "colpito dalla sua innata e genuina dignità". "Pochi americani - ha sottolineato Clinton - sono stati, o saranno mai, in grado di eguagliare il primato del servizio di Bush per l'America e la gioia che ne traeva".

L'emiro del Kuwait, Sabah al-Ahmad, ha ricordato il "coraggio" mostrato durante la guerra del Golfo da George H. W. Bush. Tra il 1990 e il 1991, Bush senior costruì la coalizione per liberare il Kuwait occupato dall'allora rais iracheno Saddam Hussein, sconfiggendolo dopo poche settimane dall'inizio dell'operazione 'Desert Storm'. "Ricordiamo le sue posizione storiche, giuste e coraggiose nei confronti dello Stato del Kuwait, il suo rifiuto dell'occupazione irachena dalle prime ore e le decisioni determinanti prese dall'Amministrazione americana sotto la sua leadership", ha affermato l'emiro in un messaggio di condoglianze inviato a Donald Trump, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa ufficiale kuwaitiana 'Kuna'.

L'ex premier italiano, Silvio Berlusconi, ha inviato a George W. Bush jr una lettera per la scomparsa del padre: "Caro George, la notizia della scomparsa di tuo padre mi ha profondamente addolorato. Il mondo perde uno statista illuminato, che seppe lavorare per la pace nella sicurezza e un fermo difensore dei valori democratici dell’Occidente. Per l’America tuo padre è stato un grande Presidente, e prima ancora un grande eroe di guerra e un grande imprenditore. Per l’Italia un amico vero e leale. Mi unisco commosso al dolore tuo, della tua famiglia e di tutti gli americani. Ti abbraccio con grande affetto", ha scritto l'ex premier.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.