Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Attentato in Kenya, 21 morti

ESTERI
Attentato in Kenya, 21 morti

(Foto Afp)

L'obiettivo dell'attacco di ieri dei miliziani islamisti di al-Shabaab all'hotel Dusit di Nairobi era una conferenza alla quale avrebbero dovuto partecipare dei cittadini statunitensi. Lo hanno riferito le autorità kenyote all'agenzia dpa. L'attacco è iniziato intorno alle 15 (le 13 in Italia) con un attentatore suicida che si è fatto esplodere nel foyer dell'albergo e con l'assalto a una banca che si trova all'interno del complesso, che ospita anche negozi e ristoranti. L'ufficiale dell'anti terrorismo Mawira Mungania ha riferito alla dpa che il luogo nel quale avrebbe dovuto svolgersi la conferenza era stato cambiato all'ultimo minuto e che, quando gli assalitori non sono riusciti ad accedere all'albergo, si sono riversati nell'edificio adiacente.


Tutti i terroristi coinvolti nell'attacco al Dusit hotel di Nairobi sono stati "neutralizzati", ha fatto sapere il presidente kenyota Uhuru Kenyatta, riferendo che sono state perse 21 vite innocenti. ll bilancio è stato rivisto al rialzo dopo che tra le macerie dell'hotel, devastato nell'attacco, sono stati trovati altri sei corpi, mentre un poliziotto è morto in ospedale in seguito alle ferite riportate ieri. Tra le vittime ci sono 16 kenyoti, un britannico, un americano ed altri tre cittadini africani la cui nazionalità non è stata ancora precisata. La polizia ha riferito che due persone sono state arrestate oggi in relazione all'assalto. In un discorso rivolto alla nazione, Kenyatta ha detto che l'operazione di sicurezza è finita alle 9.30 circa. Il Kenya, ha poi affermato il capo di Stato, è in lutto e "il mio affetto e quello di ogni keniota va alle donne e agli uomini colpiti da questa violenza insensata". "Auguriamo un rapido recupero ai feriti e come nazione continueremo a pregare per loro". Elogiando le forze di sicurezza intervenute, Kenyatta ha infine promesso che "verrà cercata ogni persona coinvolta nel finanziamento, nella pianificazione e nell'esecuzione dell'atroce attacco e perseguiremo al Shabaab implacabilmente". "Sono in corso numerosi interventi per interrompere e sconfiggere qualsiasi attacco terroristico, siamo in allerta e lo resteremo", ha concluso, assicurando che "tutti i visitatori e i keniani sono al sicuro in Kenya".

Tra le vittime c'è anche un cittadino britannico. A renderlo noto, oggi, è stato l'Alto Commissario britannico - l'ambasciatore - in Kenya. "Con tristezza confermiamo che almeno un cittadino britannico è rimasto ucciso nell'attacco", ha dichiarato Nic Hailey su Twitter.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.