Home . Fatti . Esteri .

Shutdown, il piano di Trump

ESTERI
Shutdown, il piano di Trump

Donald Trump (AFP)

Barriere d'acciaio in zone prioritarie ma anche estensione di tutele per i migranti. Il presidente americano Donald Trump presenta le proposte per il piano con cui trovare un accordo che metta fine allo shutdown. A causa del braccio di ferro sul muro non è stato possibile approvare il bilancio e l'amministrazione Usa si trova da 29 giorni con molti uffici chiusi e 800mila funzionari senza stipendio.


Trump offre una estensione di tre anni del programma Daca per gli immigrati giunti illegalmente da bambini e di quello per la concessione del Temporary Protected Status (TPS).

MURO - Non rinuncia però alla costruzione del muro anti migranti al confine col Messico. C'è "una crisi umanitaria e di sicurezza al confine meridionale che richiede soluzione urgente" ha detto il presidente, insistendo sulla necessità di costruire una barriera fisica, grazie alla quale criminalità e diffusione della droga potranno essere "dimezzate". La barriera d'acciaio, ha detto, non dovrà comunque andare da costa a costa, ma verrà costruita solo "in zone prioritarie".

La presidente della Camera Nancy Pelosi, in una dichiarazione rilasciata pochi minuti prima dell'intervento dell'inquilino della Casa Bianca, ha però bollato le proposte di Trump, così anticipate dai media, "destinate al fallimento". E i democratici appaiono scettici. "Prima di tutto" Trump deve mettere fine allo shutdown, ha detto poi Dick Durbin, uno dei leader della minoranza democratica al Senato, citato dal sito 'Politico'.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.