Home . Fatti . Esteri .

"Governo riconosca Guaidò", appello italo-venezuelani a Mattarella

ESTERI
Governo riconosca Guaidò, appello italo-venezuelani a Mattarella

(Foto Afp)

La comunità italo-venezuelana scrive al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, perché faccia arrivare al governo l'appello a riconoscere Juan Guaidò come presidente ad interim del Venezuela. "Chiediamo al Governo italiano di aderire alle decisioni dell'Unione europea per contribuire così al riconoscimento costituzionale di Juan Guaidò come presidente ad interim, nominato dall'Assemblea nazionale, l'unico organo legalmente costituito in Venezuela e con il potere di esercitare il suo incarico per indire prossime elezioni in Venezuela", si legge nel testo, che è stato letto da una rappresentante della comunità italiana alla manifestazione a Caracas con Guaidò.


- "Illustrissimo presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, ci rivolgiamo a Lei nel suo ruolo di super partes, primo cittadino dello Stato italiano e rappresentante di tutti gli italiani in Italia e nel mondo, quindi anche degli oltre 150.000 italiani in Venezuela - esordisce la lettera - Interpreti di quella che è un'opinione e un sentimento diffuso nelle principali organizzazioni e persone che compongono la comunità italo venezuelana, costituita da più di 2 milioni di italo venezuelani, vogliamo far sentire la nostra perplessità sulla posizione presa dal Governo italiano nelle ultime ore nei riguardi della delicata situazione del Venezuela". "La comunità italo-venezuelana, identificata nei valori e tradizioni italiane è, allo stesso tempo, fortemente identificata con quella venezuelana. E come cittadini venezuelani - si ricorda nella lettera - viviamo e ci identifichiamo con l'85% dei venezuelani che oggi chiede un cambio del suo sistema politico dentro le norme democratiche previste nella costituzione del Venezuela".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.