Home . Fatti . Esteri .

Gilet gialli, insulti antisemiti a Finkielkraut

ESTERI
Gilet gialli, insulti antisemiti a Finkielkraut

(Afp)

Scontri nella zona degli Invalides, durante la nuova mobilitazione dei gilet gialli oggi a Parigi. Le forze dell'ordine francesi hanno fatto ricorso al lancio di lacrimogeni per disperdere i manifestanti, si legge sul sito di Le Parisien. Oltre 41mila e 500 i manifestanti in tutta la Francia, ha reso noto il ministero dell'Interno, di cui 5mila solo a Parigi. I cortei dei gilet hanno attraversato anche altri centri, Bordeaux, Toulouse e Rouen, dove un automobilista ha cercato di forzare il blocco, provocando 3 feriti. Questa mattina, inoltre, un centinaio di persone hanno partecipato a una manifestazione a Strasburgo.


A Parigi il filosofo Alain Finkielkraut, come documenta un video diffuso sui social, è stato oggetto di un'aggressione verbale da parte di un gruppo di gilet gialli lungo boulevard du Montparnasse. Finkielkraut è stato riconosciuto e apostrofato da alcuni manifestanti, comprese persone con il volto coperto. "Sporco ebreo", "sporco sionista", "il popolo ti punirà" gli hanno detto. Il filosofo, che non ha reagito in alcun modo agli insulti, è stato preso per il braccio da un'altra persona e si è allontanato.




"Gli insulti antisemiti che ha subìto" Alain Finkielkraut "sono la negazione assoluta di chi siamo e di ciò che ci rende una grande nazione. Non li tollereremo" ha scritto su Twitter il presidente francese Emmanuel Macron.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.