Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Corbyn: "Non abbiamo votato Brexit per perdere il lavoro"

ESTERI

La maggioranza dei britannici, "in qualunque modo abbiano votato" nel referendum sulla Brexit, "non ha votato per vedere i propri diritti stracciati, per vedere posti di lavoro che vanno persi, per avere disservizi nel giorno in cui lasceremo l'Ue. Penso davvero che tutti comprendano la necessità di essere intelligenti, sensibili e pratici in come faremo le cose". Lo ha detto il leader del Partito Laburista britannico Jeremy Corbyn, uscendo dalla sede della Commissione Europea, a Bruxelles, dove ha incontrato tra gli altri il capo negoziatore dell'Ue per la Brexit, Michel Barnier.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.