Cerca
Home . Fatti . Esteri .

La cattedrale provvisoria

ESTERI
La cattedrale provvisoria

(Ipa/Fotogramma)

Una cattedrale provvisoria, in legno, sarà costruita sul piazzale di Notre Dame devastata dall'incendio di lunedì sera mentre andranno avanti i lavori di ricostruzione del monumento simbolo di Parigi. Lo ha annunciato il rettore di Notre Dame, monsignor Patrick Chauvet, con il sindaco della capitale francese, Anne Hidalgo, che ha acconsentito all'utilizzo di parte della piazza per costruirvi la cattedrale 'provvisoria'.


Non basta che si dica che "la cattedrale resterà chiusa cinque anni e che sarà finita - ha spiegato monsignor Chauvet all'emittente CNews - Dunque, mi sono detto: perché non costruire una cattedrale provvisoria?". Hidalgo, secondo il rettore, ha subito incoraggiato il progetto, accettando di prestare "una parte del piazzale" per la costruzione della Chiesa "in legno".

"Sarà un luogo di accoglienza dove si saranno dei preti per poter parlare", ha detto ancora monsignor Chauvet, precisando che la cattedrale 'provvisoria' resterà per tutto il tempo dei lavori di ristrutturazione, che, secondo quanto sostenuto dal presidente francese Emmanuel Macron, dovranno concludersi in cinque anni.

Il ministro della Cultura Franck Riester ha confermato dal canto suo la possibilità di erigere una cattedrale temporanea, anche se una decisione definitiva non è stata ancora presa. Sarebbe un posto dove "i fedeli possono raccogliersi in preghiera", ha detto alla radio Rmc, esprimendo l'auspicio che sia possibile tornare a visitare Notre Dame anche prima che i lavori di ricostruzione siano terminati. Le autorità ecclesiastiche e statali, ha detto, stanno lavorando insieme "in modo che ogni cittadino francese, ogni cittadini europeo, che chiunque sia in grado di riscoprire Notre Dame, in qualche modo, durante i lavori", ha aggiunto il ministro.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.