Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Gilet gialli, è time out

ESTERI
Gilet gialli, è time out

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Eric Drouet, uno dei gilet gialli considerati come uno dei più radicali e che continuava a protestare in piazza, annuncia "una pausa". "Non è finito tutto ma io sono esausto", scrive in un post su Facebook. Drouet, 34 anni, che è un autotrasportatore, aveva iniziato le proteste il 17 novembre: l'atto uno dei gilet gialli. Dopo 24 weekend di protesta Drouet getta quindi la spugna, almeno per ora.


Il 29 marzo era stato condannato a 2000 euro di multa per aver organizzato una manifestazione non autorizzata il 22 dicembre e il 2 gennaio a Parigi. Drouet ha fatto appello. Il suo domicilio a Melun, in provincia di Parigi, era stato vandalizzato. Il 5 giugno prossimo dovrebbe comparire in tribunale per porto di un'arma proibita: era stato arrestato per aver portato un bastone a una manifestazione.

"Modalità pausa per me forse più per qualche tempo. Troppe minacce sulla mia famiglia, troppo odio, troppo disprezzo, troppi insulti. Sono stanco, mi dispiace", scrive sul suo profilo Facebook. "Non è finito tutto ma sono esausto. Non è neanche il Governo il più stancante in tutto questo", scrive Drouet.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.