Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Nuovo tremore per Merkel

ESTERI
Nuovo tremore per Merkel

(Afp)

Nuovo episodio di tremore, il terzo, per Angela Merkel. La cancelliera tedesca ha cominciato visibilmente a tremare in occasione della cerimonia con gli onori militari a Berlino per il premier finlandese Antti Rinne, nuovo presidente di turno della Ue. Poche parole dal governo di Berlino, per assicurare che Merkel si è ripresa: "La cancelliera sta bene". "Il colloquio con il premier finlandese si tiene come previsto", ha spiegato un portavoce del governo citato dalla Bild.


Poi è stata la stessa Merkel a rassicurare tutti sul suo stato di salute. "Non c'è motivo di preoccuparsi - ha dichiarato - Sono assolutamente convinta di essere perfettamente in grado" di svolgere il mio incarico, ha aggiunto durante la conferenza stampa congiunta avuta dopo l'incontro bilaterale. La cancelliera ha spiegato la crisi di oggi chiarendo di essere ancora nella "fase di trattamento" seguita al primo episodio, avvenuto il 18 giugno mentre riceveva il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. "Chiaramente non è del tutto finito, ma ci sono progressi", ha affermato. Alla domanda se l'opinione pubblica abbia diritto di sapere della sua salute dopo il terzo episodio, Merkel ha risposto: "Credo di aver fatto dei commenti pertinenti. E penso che la dichiarazione con cui affermo di stare bene debba essere accettata. Credo anche che come è venuto un giorno passerà. Ma ancora non è arrivato questo momento".

La nuova crisi di tremore di Angela Merkel ha fatto riemergere i timori per la salute della cancelliera e puntuali come dopo le altre due sono arrivati sui media i titoli dai toni allarmati. Il primo episodio di tremore risale al 18 giugno: la cancelliera riceveva il nuovo presidente ucraino Wolodymyr Zelensky a Berlino e il tremore l'aveva colta durante la cerimonia degli inni nazionali. Successivamente la stessa Merkel aveva spiegato in conferenza stampa di essere stata vittima di una crisi di disidratazione, risolta dopo aver bevuto tre bicchieri di acqua. Il 26 giugno la nuova crisi, poche ore prima della partenza per il G20 di Osaka, nel corso - anche questa volta - di una cerimonia ufficiale, in presenza del capo dello Stato Frank-Walter Steinmeier allo Schloss Bellevue. Sono seguite parole rassicuranti del portavoce di Merkel, Steffen Seibert, e le immagini che la ritraevano poco dopo l'accaduto, al Bundestag, dove Merkel ha assistito al giuramento del nuovo ministro della Giustizia del governo federale.

In realtà non sono state queste le prime crisi avute da Merkel in pubblico: la cancelliera - la cui salute non desta normalmente alcuna preoccupazione - ha avuto altri due episodi, nel 2014 e nel 2017. Nel primo caso fu costretta ad interrompere un'intervista televisiva per un calo di pressione. Si riprese dopo aver mangiato e bevuto qualcosa. Una crisi di tremore la colse invece nel 2017 mentre si trovava in visita di stato a Città del Messico. Anche in quel caso, la sua reazione fu attribuita a disidratazione legata al clima torrido e particolarmente umido.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.