Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Medico Casa Bianca: "Per Trump più benefici che rischi da idrossiclorochina"

ESTERI
Medico Casa Bianca: Per Trump più benefici che rischi da idrossiclorochina

(Afp)

Il medico della Casa Bianca afferma di aver stabilito, insieme al presidente Donald Trump, che "i potenziali benefici della cura superano i rischi relativi" della idrossiclorochina. In una lettera di 114 parole, diffusa dalla Casa Bianca poche ore dopo che Trump ha affermato che sta prendendo il farmaco antimalaria da lui più volte definito un "game chancer" nella cura del Covid 19 nonostante i dubbi della comunità scientifica, Sean Conley scrive di aver discusso con il suo paziente i pro e i contro della medicina dopo che uno dei valletti della Casa Bianca è risultato positivo al test.


Nella lettera non vi sono dettagli però su quale sia la dose di idrossiclorochina assunta da Trump né da quando effettivamente abbia iniziato la cura. Il medico del presidente assicura di essere "in consultazioni con partner di altre agenzie, esperti della materia in tutto il mondo" continuando a "monitorare le miriadi di studi che indagano sulle possibili cure del Covid 19".

Parlando con i giornalisti, Trump ha raccontato di essere stato lui a chiedere al medico se poteva prendere in via preventiva l'idrossiclorochina, sulla base di quello che aveva sentito dai medici impegnati in prima linea. "Questa è la mia prova, io sto ricevendo molti messaggi positivi a riguardo", ha detto aggiungendo poi, riguardo alla sua scelta di assumere il farmaco: "Fino adesso, sembra che io stia bene".

Il mese scorso la Food and Drug Administration, l'agenzia che garantisce la sicurezza dei farmaci e degli alimenti, ha diffuso un avviso contro l'assunzione della idrossiclorochina fuori dagli ospedali o controllo medico a causa delle serie controindicazioni per le persone con problemi cardiaci.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.