Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Libia, Trump e Macron "preoccupati per interferenze straniere"

ESTERI
Libia, Trump e Macron preoccupati per interferenze straniere

Fotogramma /Ipa

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ed il presidente francese Emmanuel Macron hanno avuto un colloquio telefonico, nel corso del quale hanno discusso anche di Libia, esprimendo "preoccupazione per il peggioramento delle interferenze straniere e concordando sull'urgente necessità di una de-escalation". Lo ha riferito in una nota una portavoce della Casa Bianca, Judd Deere.


Durante il colloquio, Trump e Macron hanno quindi discusso "dei progressi sulle riaperture negli Stati Uniti e in Francia" dopo la fase più acuta dell'emergenza coronavirus, "così come delle economie globali". Il presidente, ha riferito la Casa Bianca, ha fatto sapere che "gli Stati Uniti attendono con ansia di convocare presto il G7", che Trump vorrebbe si tenesse con la presenza fisica di tutti i leader a Camp David il mese prossimo, come anticipato in un tweet. I due leader "hanno anche discusso di importanti questioni regionali e bilaterali".

Il presidente francese Emmanuel Macron, ha fatto sapere in serata dall'Eliseo, "è disposto ad andare a Camp David a giugno per il G7 se le condizioni sanitarie lo permetteranno".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.