Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Minneapolis, reporter Cnn arrestato e poi rilasciato

ESTERI
Minneapolis, reporter Cnn arrestato e poi rilasciato

(Foto Afp)

Un giornalista della Cnn è stato arrestato con la sua troupe a Minneapolis durante una diretta nel mezzo delle proteste per la morte del 46enne afroamericano George Floyd rimasto soffocato durante un fermo di polizia. E' stata la Cnn a denunciare l'accaduto e poco dopo a dare notizia del rilascio de giornalista Omar Jimenez, del producer Bill Kirkos e del fotoreporter Leonel Mendez. Tutto è iniziato mentre stavano filmando un arresto in una zona poco distante dal commissariato dato alle fiamme nelle scorse ore.


Nelle immagini del fermo diffuse dalla Cnn Jimenez chiede: "Perché sono in arresto?". L'operatore continua a riprendere e il reporter viene ammanettato. Viene sequestrata la telecamera con cui lavoravano, ma rimane accesa e da terra, prima di essere prelevata, continua a registrare. Il filmato mostra il giornalista che viene portato via da un agente, poi l'arresto del collega, senza che vengano fornite loro spiegazioni.

Il governatore del Minnesota, Tim Walz, si è scusato con il presidente della Cnn, Jeff Zucker, per l'arresto "inaccettabile" di Jimenez e della sua troupe. Intervistato questa mattina dalla Cnn, il governatore democratico, dopo aver presentato "le più profonde scuse", ha detto che stava lavorando per l'immediato rilascio dei reporter, avvenuto poi nelle ore successive.

A rendere più clamoroso l'arresto del giornalista il fatto che sia avvenuto durante un collegamento con il programma televisivo New Day alle 6 del mattino ora locale. "Lei è in arresto", ha detto un poliziotto intervenendo nel mezzo del collegamento di Jimenez che gli ha chiesto: "Le dispiace dirmi perché sono in arresto?". "Lo sta arrestando in diretta tv con la Cnn, vi avvisiamo che siete in diretta con la Cnn", si sente poi dire da uno dei tecnici che poi sono stati a loro volta arrestati.

Il conduttore dallo studio poi ha fatto notare che Jimenez è ispanico e di colore, mentre l'altro giornalista inviato dalla Cnn a coprire la rivolta di Minneapolis, che è bianco, ha continuato a lavorare.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.