Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Trump contro Cuomo: "New York fatta a pezzi dalla feccia"

ESTERI
Trump contro Cuomo: New York fatta a pezzi dalla feccia

Afp

"Ieri è stata una pessima giornata per i fratelli Cuomo. New York è stata sopraffatta da saccheggiatori, criminali, sinistra radicale e tutte le altre forme di feccia". Lo ha dichiarato in un tweet il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, riferendosi al governatore Andrew Cuomo e a suo fratello, il giornalista della Cnn Chris Cuomo. "Il governatore ha rifiutato di accettare la mia offerta di inviare la Guardia Nazionale e New York è stata fatta a pezzi. Allo stesso tempo gli indici d'ascolto di Fredo sono crollati del 50%!", ha aggiunto Trump, riferendosi a Chris Cuomo con il nome del secondogenito di Don Vito Corleone, il protagonista del 'Padrino'. E ancora: "New York chiami la guardia nazionale. I malviventi ed i perdenti vi stanno facendo a pezzi. Agite in fretta! Non fate lo stesso errore orribile e mortale che avete fatto con le case di cura!!!".


Le parole di Trump arrivano mentre il sindaco Bill De Blasio ha ordinato il coprifuoco notturno fino a domenica. "Non abbiamo bisogno e non vogliamo la Guardia Nazionale", ha affermato il sindaco di New York rispondendo in conferenza stampa a chi gli chiedeva di commentare i ripetuti appelli del presidente Trump, che in un nuovo tweet ha affermato: "A New York City il coprifuoco la scorsa notte è entrato in vigore alle 23. Non c'è da stupirsi che l'abbiano fatta a pezzi. Dovrebbe essere alle 19. Chiamate la Guardia Nazionale".

Cuomo attacca primo cittadino e polizia della città

Intanto il Dipartimento di polizia della 'Grande Mela' ha arrestato circa 700 persone durante le proteste di lunedì. Lo ha riferito alla 'Cnn' l'ufficio stampa dello stesso Dipartimento, precisando che durante i disordini sei agenti sono rimasti feriti ed alcuni veicoli della polizia sono stati danneggiati.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.