Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Caso Maddie, un sospetto è indagato per omicidio

ESTERI
Caso Maddie, un sospetto è indagato per omicidio

(Fotogramma)

Gli ultimi sviluppi "sono potenzialmente molto significativi", in 13 anni "non ricordiamo un momento in cui la polizia sia stata così specifica verso una persona". A parlare così con la Bbc è Clarence Mitchell, portavoce dei genitori della piccola Madeleine McCann, scomparsa in Portogallo nel 2007. Ieri sera la polizia tedesca ha annunciato di aver individuato un sospetto per la scomparsa della bambina, un uomo di 43 anni attualmente in carcere in Germania per reati sessuali. L'uomo, indagato per l'omicidio, nel 2017 è stato condannato in Germania per possesso di materiale pedopornografico e abusi su minori.


La polizia britannica, tedesca e portoghese hanno lanciato oggi un appello al pubblico per avere informazioni. Non sono state rese note le generalità dell'uomo, ma sono stati diffusi il suo numero di cellulare di allora e le foto di un camper e di una Jaguar che aveva in uso. "Ringraziamo la polizia per tutti gli sforzi nella ricerca di Madeleine. tutto quello che vogliamo è trovarla, svelare la verità e portare i responsabile davanti alla giustizia. Non perdiamo la speranza di trovare Madeleine viva, ma qualsiasi sia l'esito, dobbiamo sapere per ritrovare la pace", hanno fatto sapere, i genitori della bambina, i britannici Kate e Gerry McCann.

La piccola Maddie scomparve il 3 maggio 2007 mentre trascorreva le vacanze con la famiglia in un resort di Playa de Luz, nella regione portoghese dell'Algarve. I genitori erano scesi a cenare in un vicino ristorante dopo aver lasciato la bambina di 3 anni che dormiva nell'appartamento affittato. Al loro ritorno, i McCann hanno trovato il lettino vuoto. In tutti questi anni, i genitori non hanno mai smesso di cercare la figlia, ma malgrado le indagini degli inquirenti portoghesi e britannici e la risonanza internazionale del caso non è stato possibile risolvere il mistero.

La polizia britannica continua a considerare la vicenda come un caso di "scomparsa", precisa la Bbc, ma gli inquirenti tedeschi parlano di omicidio e ritengono che vi siano altre persone a corrente dei fatti e forse anche del luogo dove sarebbe stato seppellito il corpo.

Fra il 1995 e il 2007, il sospetto si trovava nell'Algarve. Viveva in un camper e si arrangiava con lavoretti da cameriere, furti in appartamenti e alberghi, traffici di droga. La sera del 3 maggio 2007 si trovava nell'area di Playa de Luz. Il giorno dopo trasferì la proprietà della sua Jaguar ad un altro nome. Condannato più volte per reati sessuali contro i minori, si trova ora in carcere in Germania.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.