Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Pakistan, il premier Khan: "Bin Laden morto da martire"

ESTERI
Pakistan, il premier Khan: Bin Laden morto da martire

(Fotogramma)

Hanno suscitato polemiche in Pakistan le parole del primo ministro Imran Khan, secondo il quale gli Stati Uniti hanno "reso martire" Osama Bin Laden, il capo di al-Qaeda che progettò gli attacchi dell'11 settembre ucciso il 2 maggio 2011 dalle forze speciali americane in un blitz ad Abbottabad.


Nel corso di un intervento in Parlamento, Khan ha criticato la politica estera dei suoi predecessori, puntando il dito in particolare contro il partenariato del Pakistan con gli Stati Uniti nella guerra al terrorismo. "Ci siamo schierati con gli Stati Uniti nella guerra al terrore, ma sono venuti qui e lo hanno ucciso, martirizzato (Bin Laden, ndr). Hanno usato un linguaggio offensivo contro di noi, non ci hanno informato (del blitz, ndr) nonostante avessimo perso 70mila persone nella guerra al terrorismo", ha dichiarato Khan.

Le parole del primo ministro, riportano i media locali, hanno scatenato la reazione dell'opposizione, con il deputato Khwaja Mohammed Asif che ha criticato Khan, affermando che il capo di al-Qaeda ha portato il terrorismo in Pakistan. Bin Laden "ha rovinato il mio paese, ma Khan lo sta chiamando martire", ha detto Asif.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.