Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Ue, ecco la proposta dell'Olanda

ESTERI
Ue, ecco la proposta dell'Olanda

Foto Fotogramma

Il governo olandese, pur concordando sul fatto che il proprio contributo al bilancio Ue, calcolato in base al reddito nazionale lordo, aumenterà per via della crescita economica e dell'inflazione, intende evitare un aumento "sproporzionato" del suo contributo "come conseguenza della Brexit". Pertanto, è necessaria "un'ulteriore correzione del contributo o del tetto" delle risorse proprie dell'Mff 2021-27. Lo dicono fonti diplomatiche olandesi all'Adnkronos, dopo il non-paper messo sul tavolo del presidente del Consiglio Europeo Charles Michel, che non prevede un aumento del rebate previsto per l'Olanda (1,576 mld di euro l'anno), ma solo per quelli di Svezia, Austria e Danimarca.


La proposta prevede però di mantenere al 20% i costi di raccolta dei dazi doganali per conto dell'Ue, anziché ridurli al 10%, una concessione non da poco per un Paese, l'Olanda, che ha il porto di Rotterdam, principale punto di ingresso per le merci importate nell'Unione.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.