Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Caso Epstein, "Ghislaine Maxwell partecipava agli abusi"

ESTERI
Caso Epstein, Ghislaine Maxwell partecipava agli abusi

Foto Fotogramma

Ghislaine Maxwell abusò sessualmente di ragazze minorenni e insieme a Jeffrey Epstein istruì la giovane Virginia Roberts Giuffre su come comportarsi da schiava sessuale al servizio dell'ex finanziere. E' quanto emerge da una serie di documenti processuali, ora resi pubblici negli Stati Uniti, relativi al processo civile intentato nel 2015 dalla Giuffre nei confronti della Maxwell e ora concluso. Nel procedimento giudiziario, la Giuffre accusava la Maxwell di averla attirata con l'inganno, quando era un'adolescente, nella cerchia dell'ex finanziere, offrendole un lavoro come massaggiatrice.


Secondo la Giuffre, Epstein e la Maxwell le fecero pressioni affinché avesse rapporti sessuali con ricchi e potenti personaggi, tra i quali principe Andrea, politici statunitensi e ricchi imprenditori. I legali della Maxwell si sono a lungo opposti alla pubblicazione dei documenti, che contengono le deposizioni della Giuffre, decisa il 23 luglio dal giudice della corte federale di Mahnattan, Loretta Preska. Rimangono invece ancora riservati i documenti contenenti le deposizioni della Maxwel, sui quali pende la decisione di un giudice di appello.

Epstein, già condannato in passato per abusi sessuali, si è ucciso lo scorso agosto nel carcere di New York, dove era in attesa del processo per nuovi reati sessuali, tra i quali il traffico di minori. La Maxwell, figlia dell'ex editore Robert Maxwell, è invece stata arrestata il 2 luglio con l'accusa di aver preso parte ai traffici sessuali di Epstein. Il 14 luglio si è dichiarata non colpevole davanti al giudice ed è ora in carcere in attesa di processo.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.