Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Polizia spara a un tredicenne autistico, shock negli Usa

ESTERI
Polizia spara a un tredicenne autistico, shock negli Usa

(Afp)

Un ragazzo di 13 anni con la sindrome di Asperger è stato gravemente ferito dopo essere stato colpito da un agente di polizia a Salt Lake City, nello Utah. Lo ha raccontato ai media americani la madre, Golda Barton, spiegando di aver ha chiamato la polizia perché suo figlio, Linden Cameron, aveva una crisi e le serviva aiuto per gestire la situazione.


Quando quando gli agenti sono arrivati, continua la donna, il 13enne è scappato. A quel punto ha sentito qualcuno gridare "mettiti a terra" tre volte, seguito da diversi colpi di pistola. Il ragazzo è ora ricoverato in ospedale con ferite alla spalla, alle caviglie, all'intestino, alla vescica e al colon. "Non era armato, stava cercando di attirare l'attenzione. Perché non l'hanno semplicemente affrontato? È un bambino. Ha problemi mentali", ha detto la donna in lacrime.

Il portavoce delle forze dell'ordine locali, Keith Horrocks, ha detto in una conferenza stampa che gli ufficiali erano stati chiamati nella zona perché un ragazzo stava avendo un "episodio psicotico e aveva minacciato alcune persone con un'arma". Ma la polizia ha confermato di non aver trovato alcun arma sulla scena.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.