Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Covid e calcio: sconfitti per 37-0, "abbiamo rispettato distanziamento"

ESTERI
Covid e calcio: sconfitti per 37-0, abbiamo rispettato distanziamento

(Fotogramma)

Una squadra di calcio dilettantistica tedesca ha subito una sconfitta record per 37-0 dopo aver praticato il distanziamento sociale nei 90 minuti.


L'SG Ripdorf - Molzen ha schierato solo sette giocatori contro l'SV Holdenstedt IIper paura che gli avversari fossero a rischio Covid-19. Il co-presidente del Ripdorf, Patrick Ristow, ha detto alla Cnn che uno dei giocatori avversari era entrato in contatto con un avversario infetto durante la partita precedente e quindi ha ritenuto che le condizioni non fossero sicure per via del periodo di incubazione di due settimane.

Il club aveva tentato di posticipare la partita, ma gli avversari hanno detto che non c'era motivo di farlo. L'allenatore Florian Schierwater ha detto all'Altmark Zeitung che "non c'era motivo di annullare la partita" perché nessuno dei giocatori era entrato in contatto con una persona contagiaa.

Sette giocatori del Ripdorf alla fine si sono offerti volontari per prendere parte alla partita: questo ha consentito al club di evitare una multa. "A causa della pandemia il nostro club non ha molti soldi quindi la nostra squadra ha accettato di giocare, ma avrebbe rispettato il distanziamento sociale dagli avversari", dice ancora il Ristow. "Durante tutti i 90 minuti, i nostri giocatori hanno mantenuto una distanza perfetta. Non abbiamo parlato di tattica perché sapevamo tutti che questa partita sarebbe stata una sconfitta pesante. Sappiamo anche che il punteggio è davvero pessimo, ma per noi la sicurezza è più importante di una partita". I giocatori avversari non hanno mostrato nessun apprezzamento per le precauzioni adottate e hanno segnato un gol quasi ogni due minuti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.