Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Attacco Parigi, le indagini: chi è il sospetto

ESTERI
Attacco Parigi, le indagini: chi è il sospetto

(Afp)

Il principale sospetto dell'attacco sferrato a Parigi nei pressi della ex sede del settimanale satirico Charlie Hebdo è un 18enne nato in Pakistan. Lo riferiscono i media francesi, secondo i quali il giovane sarebbe sconosciuto ai servizi di intelligence, ma noto alla polizia per reati comuni. Il secondo sospetto arrestato ha 33 anni.


Ruota intorno a Martin Boudot, noto giornalista d'inchiesta e filmmaker francese, una delle ipotesi legate alle cause dell'attacco. Boudot, infatti, è stato colui che nel gennaio 2015 filmò dalla finestra degli uffici della società di produzione tv Premières Lignes, che si trova accanto a dove una volta era la sede di Charlie Hebdo, i terroristi responsabili dell'uccisione di 12 persone. Due persone rimaste ferite oggi sono dipendenti della stessa società e lavorano con lui.

C'è poi un altro elemento, sempre legato all'attività giornalistica di Boudot ma lontano dal terrorismo di matrice islamica che ispirò l'attacco del 2015, che deve essere considerato. Il filmmaker è stato il regista di 'Semion Mogilevich: il boss della mafia russa', uno dei cinque episodi della serie tv 'World's Most Wanted', uscita il 5 agosto di quest'anno. Che sia una vendetta?.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.