Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Bielorussia, Nobel Alexievich ha lasciato il Paese

ESTERI
Bielorussia, Nobel Alexievich ha lasciato il Paese

Svetlana Alexievich (Afp)

Svetlana Alexievich, Nobel per la letteratura ed ultima esponente rimasta libera in Bielorussia del Consiglio di coordinamento dell'opposizione, ha lasciato il Paese per timori sulla sua sicurezza. E' quanto ha appreso la Dpa, secondo cui la scrittrice 72enne è partita con un volo della Belavia in direzione Berlino. Alexievich è attesa il prossimo 3 ottobre a Taormina, dove dovrebbe ricevere il premio del Taobuk-Taormina International Book Festival.


Il 9 settembre scorso, un gruppo di diplomatici stranieri a Minsk si era presentato davanti all'abitazione di Alexievich, dopo che la Premio Nobel aveva denunciato la presenza di uomini mascherati intorno alla sua casa. "Aveva segnalato di essere preoccupata ed ora è in compagnia, tra gli altri, del numero due della nostra ambasciata e di alcuni altri ambasciatori", aveva dichiarato all'emittente svedese SVT l'ambasciatore svedese a Minsk, Christina Johannesson. In una breve apparizione davanti ai giornalisti, Alexievich aveva detto di non voler lasciare la Bielorussia.

Un'assistente della scrittrice ha invece detto al giornale online Tut che Alexievich si è recata in Germania per "motivi letterari". Quindi dovrebbe recarsi in Svezia "per una fiera del libro e poi in Sicilia per ritirare un premio", ha spiegato l'assistente. Che, alla domanda se la scrittrice abbia lasciato il Paese a causa della repressione dell'opposizione, ha risposto: "Naturalmente no. E' partita per motivi personali e letterari. Questa è la sua vita normale. Non aveva potuto farlo prima per motivi di salute. Quando tornerà? Dipende da come andrà qui e dalle sue condizioni".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.