Home . Fatti . . . "Un grande classico" alla riscoperta dei romanzi della Resistenza
Fonte: comune bergamo

"Un grande classico" alla riscoperta dei romanzi della Resistenza

Torna per la sesta edizione il progetto “ Un grande classico”, la rassegna promossa e curata dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo per avvicinare i giovani (ma non solo) alla grande letteratura mondiale. L’edizione 2015 di “Un grande classico” è dedicata ai romanzi della resistenza,con riferimento non solo alla ricca produzione letteraria relativa al movimento di liberazione in Italia. In primo piano gli incontri con autori chiamati a raccontare uno specifico capolavoro della letteratura, una formula che ha ottenuto apprezzamento e ottimi riscontri di pubblico anche nelle precedenti edizioni. Si parte giovedì 30 aprile con I piccoli maestri di Meneghello, una delle più autorevoli testimonianze dirette della guerra partigiana. A presentarlo ci sarà la scrittrice Elena Stancanelli, animatrice di un gruppo di scrittori che proprio dal libro prende il nome. Venerdì 8 maggio toccherà a Davide Longo, scrittore torinese esperto della produzione di Beppe Fenoglio, raccontare Una questione privata, considerato da Calvino IL romanzo sulla Resistenza. Giovedì 21 è invece la volta del regista e sceneggiatore Franco Maresco, che proporrà Il giorno della civetta, capolavoro di Sciascia che vorrebbe ampliare il concetto di resistenza anche a fattori umani ed esistenziali. Toccherà infine a Goffredo Fofi chiudere la rassegna giovedì 28 maggio parlando di un riferimento cardine per la resistenza francese: Il silenzio del mare. Tutti gli incontri si terranno allo Spazio Polaresco alle ore 21. Oltre agli incontri, come nelle ultime tre edizioni, il programma si arricchisce di una serie di attività collegate, che puntano ad ampliare l’impatto dell’iniziativa, anche grazie alle collaborazioni con diverse istituzioni culturali e iniziative cittadine. In programma tre reading a cura di Teatro Caverna: venerdì 1 maggio alle ore 18.30 presso lo Spazio Incontri della Fiera del Libro; giovedì 14 maggio alle ore 21 presso il Bar del Polaresco; sabato 16 maggio alle ore 17.30 presso la libreria Incrocio Quarenghi. Particolarmente ricca e stimolante la sezione cinematografica della rassegna, a cura di Lab 80 film, che proporrà nelle serate precedenti agli incontri delle proiezioni a tema (presso lo spazio dell’Auditorium di Piazza della Libertà alle ore 21): mercoledì 29 aprile I piccoli maestri di Daniele Lucchetti; giovedì 7 maggio una comparazione tra diversi traduzioni cinematografiche de Una questione privata; mercoledì 20 maggio Il giorno della civetta di Damiano Damiani; mercoledì 27 maggio Il silenzio del mare di Jean-Pierre Melville. Tutti i partecipanti agli incontri letterari entrano gratuitamente alle proiezioni collegate. “Un grande classico” è un progetto promosso dal Comune di Bergamo - Assessorato alle Politiche giovanili, in collaborazione con Teatro Caverna, Lab 80 film, Associazione Liber, Incrocio Quarenghi e HG80 impresa sociale, e con il sostegno di Coop Lombardia e Ubi Banca Popolare di Bergamo. Tutti gli incontri e gli appuntamenti, ad eccezione delle proiezioni cinematografiche, sono ad ingresso gratuito. Per informazioni Comune di Bergamo - Assessorato alle Politiche Giovanili Tel. 035.399657 spaziopolaresco@comune.bg.it

Comunicato stampa

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.