Home . Fatti . . . Wiki Loves Monuments, un concorso fotografico che promuove i monumenti sul web
Fonte: comune vicenza

Wiki Loves Monuments, un concorso fotografico che promuove i monumenti sul web

Basilica Palladiana, Palazzo Chiericati, Teatro Olimpico, Chiesa di Santa Corona, Museo Naturalistico e Archeologico, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Duomo, Chiesa di San Lorenzo, Basilica di Monte Berico e Mura Scaligere. Ed inoltre Parco Querini, Campo Marzo e Giardino Salvi. Sono questi i luoghi che si potranno immortalare per partecipare al concorso fotografico internazionale Wiki Loves Monuments a cui il Comune di Vicenza aderisce. A questi si aggiunge anche l' Oasi degli stagni di Casale "Alberto Carta" gestita dal WWF (Ingresso a pagamento. Per informazioni www.oasidicasale.it). Il concorso, con l'obiettivo di lanciare i monumenti più belli nel web, è stato promosso da Wikipedia per la prima volta in Olanda nel 2010 e coinvolge già 18 Paesi con lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale mondiale sulla rete, attraverso le fotografie realizzate e condivise dai cittadini. Su proposta dei consiglieri comunali Giancarlo Pesce e Stefano Dal Pra Caputo il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci ha chiesto alla giunta comunale di aderire all'iniziativa con i monumenti più belli e significativi della città. I partecipanti al concorso, persone di ogni età, fotografi professionisti e amatoriali, potranno quindi fotografare liberamente i monumenti autorizzati. Tutte le fotografie verranno rilasciate con licenza libera ( CC BY SA 4.0 ) e saranno pubblicate su Wikimedia Commons, il grande database multimediale di Wikipedia. Le foto potranno essere riutilizzate gratuitamente anche dallo stesso ente pubblico di appartenenza. I monumenti che si possono fotografare sono raccolti in una lista consultabile nel sito http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/ alla pagina http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/wlm2015-liste-monumenti-ed-elenco-ent i/ . Il concorso si svolgerà dall’ 1 al 30 settembre 2015, ma le fotografie possono essere state scattate in qualsiasi momento. L'edizione italiana 2014 di Wiki Loves Monuments ha registrato il caricamento di 21 mila foto e la partecipazione di numerosi Comuni, tra cui Roma, Napoli, Genova, Bologna, Mantova, Parma e Asti. Facendo tesoro dell'esperienza accumulata negli anni passati, Wiki Loves Monuments 2015 parte con solide basi e importanti collaborazioni, come quella con FIAF - Federazione Italiana Associazioni Fotografiche , che coinvolgerà sempre più fotografi professionisti nella selezione delle foto caricate su Wikimedia Commons e Icom Italia , il Comitato Italiano dell'International Council of Museums, che supporterà Wiki Loves Monuments in iniziative utili a “liberare” quante più immagini possibili di monumenti italiani. A questi partner si aggiunge quest'anno il Toscana Foto Festival , prestigiosa manifestazione dedicata alla fotografia, diretta da Franco Fontana. Per informazioni: http://wikilovesmonuments.wikimedia.it/

Comunicato stampa

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.