Cerca

Droga: Giovanardi (Ncd), Consulta si assuma conseguenze sua decisione

Dopo 8 anni Corte scavalca Parlamento, nessun governo ha modificato legge

POLITICA

''La legge Fini-Giovanardi è entrata in vigore all' inizio del 2006 e nessuno dei governi e dei parlamenti eletti nel 2006, 2008 e 2013, con maggioranze di centrosinistra, di centrodestra o tecniche ha mai provveduto a modificarla. Prendo atto che dopo 8 anni la Corte Costituzionale scavalca il Parlamento confermando alcuni articoli aggiunti nella legge di conversione e annullandone altre sulla base anche di una ben orchestrata campagna promozionale''. Il senatore Ncd Carlo Giovanardi commenta cosi' la pronuncia della Consulta che ha dichiarato l'illegittimità della legge Fini-Giovanardi.


''Nel merito della questione -prosegue- segnalo che rimane in vigore la legge precedente, che punisce con l'arresto e il carcere sia lo spaccio di cannabis che quello di altri tipi di droghe, con la relativa riproposta confusione giurisprudenziale di quale sia la quantità di sostanza che fa scattare la sanzione penale mentre il ricollocare in tabelle diverse le cosiddette droghe leggere e pesanti è una scelta devastante dal punto di vista scientifico e del messaggio rivolto soprattutto ai giovani su una presunta differenziazione di pericolosità dei vari tipi di sostanza, delle cui conseguenze la Corte stessa si assume tutta la responsabilità''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.