Cerca

Al via la Leopolda siciliana, il nipote di Messina Denaro ripudia pubblicamente il boss

POLITICA
Al via la Leopolda siciliana, il nipote di Messina Denaro ripudia pubblicamente il boss/Foto

I tavoli della Leopolda siciliana (Adnkronos)

Al via a Palermo la 'Leopolda' siciliana, la due giorni del Pd organizzata dall'associazione 'Sicilia 2.0' nelle ex Fabbriche Sandron, in via Ferro Luzzi, a due passi dall'aula bunker del carcere Ucciardone. /Foto


All'evento Giuseppe Cimarosa, giovane nipote del boss mafioso Matteo Messina Denaro, ha ripudiato pubblicamente dal palco il parente mafioso. Il ragazzo, che si occupa di equitazione a Castelvetrano (Trapani), ha raccontato la sua storia e, tra le lacrime, ha ricordato l'arresto del padre che oggi è un collaboratore di giustizia. "Sono un parente di un mafioso che ha deciso di scagliarsi contro i mafiosi", ha detto in lacrime dal palco.

Il sottosegretario all'Istruzione Davide Faraone , che ha organizzato l'evento, ha dichiarato: "La Sicilia è vittima dello Statuto speciale". "Oggi c'è l'omertà di chi manda tutto in Procura. Ma se mandi tutto in Procura è come se non mandassi nulla. E' l'antimafia del 'lupo al lupo'", ha detto ancora Faraone, che senza citare pubblicamente il Governatore siciliano Rosario Crocetta, ha fatto riferimento al Presidente che negli ultimi mesi ha inviato in Procura numerosi esposti. "Non fa l'antimafia di comodo chi ci mette la faccia e fa pubbliche denunce. Chi amministra ha l'obbligo di farlo, altrimenti commette un reato", ha replicato Crocetta.

La kermesse ha visto anche la partecipazione del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio che ieri ha incontrato il presidente Crocetta. "Abbiamo affrontato alcune delle vere emergenze - ha detto Delrio - come quella idrica, per fare partire rapidamente i cantieri, quindi rifatto il punto sulle riforme. Insomma, un buon incontro". Prima di partecipare alla Leopolda siciliana, Delrio ha incontrato i lavoratori di Almaviva che manifestavano davanti all'ingresso. Proteste anche da parte dei vigili del fuoco precari di Palermo.

Lungo applauso alla Leopolda siciliana per l'assessore regionale alla Sanità dell'isola Lucia Borsellino. Durante il suo intervento sul palco Crocetta, parlando della morte della piccola Nicole, avvenuta dopo il parto, ha spiegato: "Non si può strumentalizzare la morte di una bambina. Esprimo tutta la mia solidarietà all'assessore Borsellino per il lavoro che sta facendo e per la sua storia".

I partecipanti alla Leopolda siciliana si confrontano su 40 tavoli tematici, dalla cultura all'economia, dalla sanità al turismo, dalle energie rinnovabili alle start-up. Non ci sono solo deputati del Pd ma anche tante facce note appartenenti fino a poco tempo fa al centrodestra, tra cui i deputati di Articolo 4 all'Ars, il movimento creato dall'ex Lombardiano ed ex Udc Lino Leanza. Domani i lavori inizieranno alle 9 per terminare dopo le 13. Non è esclusa la presenza del premier Matteo Renzi, ancora non confermata.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.