Cerca

Legge elettorale, Boschi: "Fiducia battaglia di libertà". Botta e risposta con Brunetta

POLITICA
Legge elettorale, Boschi: Fiducia battaglia di libertà. Botta e risposta con Brunetta

Maria Elena Boschi

La fiducia sull'Italicum "è una battaglia di libertà". Così il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi ospite di Porta a Porta. Sulla riforma della legge elettorale, il "governo ha affrontato una battaglia a viso aperto. Se il parlamento non vuole più sostenere il governo, ci mandano a casa, è una questione di trasparenza. Ma no all'eterno gioco del rinvio", ha poi aggiunto sottolineando che: "La fiducia è andata bene ma io sono prudente, viviamo un giorno alla volta. La maggioranza si è dimostrata compatta, sono fiduciosa ma resto prudente".


"Mi auguro davvero che lunedì sera potremo dire di avere una legge elettorale non frutto della Consulta ma del Parlamento, superando un impaludamento che c'è stato in questi 10 anni, dalla legge Calderoli poi conosciuta come Porcellum", ha sottolineato la Boschi che si è detta certa del fatto che "a prescindere da quel che possono dirmi, ho la tranquillità che stiamo facendo quel che non hanno fatto gli altri. C'è molto da fare ma almeno abbiamo fatto la legge elettorale".

Quanto alla minoranza Pd, "credo che il 10% dovrebbe rispettare quel che decide la maggioranza, non mettere veti. Anch'io sono stata minoranza, e l'ho sempre fatto. Io mi aspetterei facciano lo stesso. È la regola dello stare insieme".

"Dopo 14 mesi di lavoro serio in cui avevamo raggiunto un punto di incontro, di mediazione - ha detto ancora - siamo arrivati al momento in cui Brunetta ha cercato di azzerare tutto quello che abbiamo fatto con Forza Italia. E un po' anche un pezzo, un pezzetto molto piccolo del nostro partito, che anziché valorizzare le modifiche che avevamo ottenuto, ha insistito su singoli dettagli rischiando di far tornare tutto al punto di partenza e come al solito di non fare niente". "Per fortuna noi non dipendiamo dai cambi di umore di Brunetta - ha aggiunto riservando una stoccata al capogruppo azzurro - Noi andiamo avanti per la nostra strada determinati".

Immediata la replica del capogruppo di Fi alla Camera: "La gentile Boschi mi attribuisce cambi di umore, che tra l'altro non ho mai avuto. Peccato banalizzi così, con tanta superficialità, un dramma per la nostra democrazia. Una violenza che Renzi e il governo, nel quale la ministra siede, hanno deciso di infliggere al Parlamento e alle nostre regole istituzionali". "Quanto alla Boschi, si sa, le donne sono fatte così, come Renzi del resto: volubili e amanti del potere'', ha aggiunto Brunetta

"Brunetta con le tue ultime dichiarazioni dimostri chi sei: un sessista, non certo uno statista", ha replicato su Twitter il deputato del Pd Ernesto Carbone. Immediata la controreplica: "Anche l'uomo Renzi è come la Boschi. Essere volubile e amante del potere è una categoria eterna dello spirito. Il sesso non c'entra".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.