Cerca

Roma, Bertolaso: "Ticket con Meloni? Gestione in mano a uno solo"

POLITICA
Roma, Bertolaso: Ticket con Meloni? Gestione in mano a uno solo

Guido Bertolaso (Foto Fotogramma)

"Io posso dare una mano a Giorgia Meloni magari durante la campagna elettorale ma poi la gestione, la direzione, il pallino lo deve tenere in mano una sola persona". Così il candidato sindaco di Roma Guido Bertolaso intervendo alla trasmissione di Radio1 'Radio Anch'io', in merito alla possibilità di un ticket con Giorgia Meloni.


"Meloni faccia la mamma", bufera su Bertolaso. Lorenzin: "Italia non è un Paese per donne"

"Il city manager ha un compito solo di carattere amministrativo, è un esecutore - ha aggiunto l'ex capo della Protezione civile - La strategia, la visione dei problemi e le modalità di soluzione appartengano al livello politico e quindi al sindaco. E' quindi difficile che ci possano essere due ruoli coincidenti quando invece la legge dispone che ognuno abbia le sue competenze specifiche".

"Intanto vorrei correggere il presidente Berlusconi, perché in ufficio non bisogna starci 14 ore al giorno ma bisogna starci circa 20 ore al giorno. E non tanto in ufficio quanto per le strade, nei quartieri, nei municipi, sugli autobus, sulle metropolitane, sui treni, tra i cassonetti per cacciare i topi, per cercare di risolvere i diecimila problemi di questa città, per sistemare i campi rom", ha poi aggiunto Bertolaso. "Una mamma lo può fare benissimo - ha detto ancora - ma io ho semplicemente voluto sottolineare con parole di affetto e di stima il problema di una donna che finalmente riesce a raggiungere una delle pagine più importanti della sua vita, non stando già nell'ufficio del Campidoglio, già quello è gravoso ma si potrebbe cercare di gestire, ma di impegnarsi in una campagna elettorale aspra, violenta, dura, sporca. Credo che una donna che sta vivendo il momento della gravidanza debba in qualche modo essere tutelata, protetta, coccolata, non sbattuta dalla mattina alla sera a fare comizi e convegni".

"Nessuno mi può accusare di comportamenti di misoginia perché la mia storia parla di tante donne che ho salvato in giro per il mondo, dalla violenza dalla guerra e dalla sofferenza - ha sottolineato - Ho voluto fare semplicemente una battuta affettuosa. Voglio ricordare che Giorgia Meloni al family day disse 'sono incinta e quindi non mi posso candidare'".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.