Salvini indica bambola gonfiabile: "Ecco la sosia della Boldrini"

POLITICA
Salvini indica bambola gonfiabile: Ecco la sosia della Boldrini /Video

Salvini a Soncino (Fermo immagine dal video pubblicato dal quotidiano 'La Provincia di Cremona')

Battuta sessista del leader della Lega Matteo Salvini nei confronti della presidente della Camera Laura Boldrini durante un evento nei giorni scorsi a Soncino, in provincia di Cremona. "C'è una sosia della Boldrini qua sul palco", ha detto il numero uno del Carroccio indicando una bambola gonfiabile alle sue spalle.


L'uscita infelice, come testimonia un video pubblicato per la prima volta dal sito del quotidiano 'La Provincia di Cremona', è stata accolta dal pubblico presente con risate e applausi.

Prima dell'attacco alla presidente della Camera, Salvini, dopo essere rimasto a torso nudo sul palco per indossare una maglietta, aveva scherzato: "Le signore là mi hanno detto: sei più magro di come sembri in televisione", aggiungendo poi: "Che me lo dicano anche i maschi è preoccupante".

A stretto giro di posta è arrivata la replica di Boldrini. Le donne non sono bambole - scrive la presidente della Camera sul proprio profilo Facebook - e la lotta politica si fa con gli argomenti, per chi ne ha, non con le offese. Lascio a voi ogni commento".

Dal mondo politico è un coro di solidarietà a Boldrini e di condanna per l'uscita del leader leghista. La ministra per le Riforme costituzionali, con delega alle Pari opportunità, Maria Elena Boschi, parla di "squallida esibizione di sessismo. La frase di Matteo Salvini non è giustificabile in alcun modo. Non offende solo la presidente Laura Boldrini, cui va la mia solidarietà, ma anche tutte le donne e gli uomini del nostro Paese".

"La trovo una battutaccia difficilmente comprensibile, gli è uscita proprio male" commenta Irene Pivetti all'AdnKronos. "Lui non è tipo da queste cose, non capisco e non apprezzo la caduta di stile - aggiunge l'ex presidente della Camera - Non è persona che dice queste cose, ha detto una grande scemenza volgare". "Politicamente potrebbe dire quello che vuole, essendo il capo della opposizione più dura", ma questo non lo autorizza "ad arrivare a questo punto".

Ma Salvini non arretra. "Non chiedo scusa alla Boldrini - dice a Sky Tg24 - è lei che dovrebbe chiedere scusa agli italiani perché lei è la prima razzista nei confronti degli italiani". "In un'Italia - continua - che chiede il 70% di tasse a chi produce, dove sbarcano 1500 clandestini al giorno, il problema è Salvini e una bambola? La Boldrini è indegna come politico e come presidente della Camera, e se si dimette domani fa solo un piacere al Paese".

"Io non distinguo gli esseri umani né i politici fra uomini e donne, distinguo le persone per bene e le persone per male - dice - Persone che fanno il loro lavoro e persone che non lo fanno. La Boldrini è donna, potrebbe essere uomo, potrebbe essere Superman o l'Uomo Ragno, non è in grado di gestire la Camera e come politico non rappresenta gli italiani", conclude Salvini.

"Ipocrita, buonista, razzista con gli italiani. Dimettiti!" scrive anche su Twitter, aggiungendo l'hashtag #sgonfialaboldrini.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.