Cerca

Raggi: "Non mollo, siamo più uniti che mai"

POLITICA
Raggi: Non mollo, siamo più uniti che mai /Video

Festa del Movimento a Cinque Stelle a Palermo, l'arrivo di Virginia Raggi (FOTOGRAMMA)

"Che bello vedere che siamo uniti. Non mollo. Loro ci dipingono come una squadra di persone finita. Siamo più uniti che mai, lo devono vedere, siamo tanti". Lo ha detto dal palco del Foro Italico a Palermo, dove è in corso la kermesse del M5S (FOTO), la sindaca di Roma Virginia Raggi. "Noi non molliamo, non dovete mollare neanche voi, andiamoci a prendere Palermo, la Sicilia e l'Italia. Tocca a noi".


''Stiamo cambiando insieme l'Italia. Questa è la cosa bella. Ci dobbiamo credere. Siamo in tanti, piano piano si dovranno arrendere'' ha affermato, fermandosi a parlare anche con alcuni attivisti. Acclamata dalla folla e protetta da un cordone di sicurezza, Raggi si è fermata a scambiare qualche battuta con un gruppo di cittadini. ''Forza che l'anno prossimo tocca a voi. Siete pronti?'', ha aggiunto.

Intanto militanti e simpatizzanti urlavano insulti ai giornalisti "venduti", "servi del potere", manifestando la loro solidarietà alla sindaca: ''Hai già cambiato il mondo, non mollare mai, tieni duro''. Tra coloro che insultavano i reporter che hanno provato ad avvicinare la sindaca qualcuno ha urlato anche "buffoni", "servi".

"So che c'è stato qualche problema, spero sia stato tutto risolto, spero che non ci sia nessun problema" ha detto la sindaca a proposito degli insulti, da cui il gruppo del M5S all'Assemblea regionale siciliana "prende le distanze".

"Apprendiamo dagli organi di stampa che alcuni giornalisti, cui va la nostra solidarietà, sarebbero stati insultati e strattonati da taluni isolati individui, nel tentativo di avvicinare alcuni portavoce del nostro movimento". Queste persone "nulla hanno a che vedere coi principi e gli ideali del Movimento e con lo spirito pacifico delle nostre manifestazioni, come 'Italia 5 Stelle', prova ne sia la presenza di migliaia di famiglie che stanno partecipando alla festa del Foro Italico".

Grillo dal palco di 'Italia 5 Stelle': "Siamo i perdenti giusti"

E proprio dalla festa palermitana, la sindaca di Roma ha affermato: ''Facciamo paura perché abbiamo le mani libere. Facciamo talmente tanta paura che ci attaccano per qualunque cosa, ora pare che l'ultima moda è attaccare le mie orecchie'' ha detto Raggi, secondo cui "anche in questo momento in cui cercano di metterci i bastoni tra le ruoti, noi andiamo avanti. Non c'è pericolo, abbiamo iniziato. Onestà è una parola che li spaventa così tanto, ma non abbiamo paura di spaventarli, anzi è il nostro obiettivo".

"La cosa vergognosa - ha aggiunto - è che proprio il premier ad attaccarci, Renzi che non ha rottamato nessuno, che siede al tavolo con chi doveva rottamare i Berlusconi e i Verdini, invece sono suoi amici, ci fa le leggi".

Per quanto riguarda il nome del nuovo assessore al bilancio di Roma, si conoscerà "molto presto. Ci siamo confrontati con assessori e consiglieri" ha detto Raggi, a lungo applaudita dai militanti presenti. "Dobbiamo lavorare sull'ordinario, abbiamo trovato una città devastata. Non c'è nulla che funziona" ha poi sottolineato.

"Finalmente ci riuniamo dopo un anno, tutti insieme. Per noi è importante ritrovarci, raccontare delle belle esperienze" aveva detto uscendo dall'Hotel Posta di Palermo. "Con Beppe Grillo abbiamo parlato di quello che succederà, di come sta andando. I problemi di Roma li stiamo risolvendo".

Collegamento con Assange: "Vostro esempio mi conforta" 

La sindaca ha incontrato infatti Grillo e Davide Casaleggio in una sala privata dell'albergo che ospita tutti i rappresentanti pentastellati che partecipano alla kermesse. Presenti all'incontro anche Rocco Casalino e altri esperti della comunicazione del M5S.

Grillo: "Se devo essere capo politico, lo farò"



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.