Legge elettorale, Brunetta: "Offensivo pensare di farla fare alla Consulta"

POLITICA
Legge elettorale, Brunetta: Offensivo pensare di farla fare alla Consulta

(Ufficio Stampa)

"La prossima legge elettorale deve avere una forte base proporzionale. Renzi insiste con il Mattarellum, faccia. E' isolato e resterà isolato". Lo dice Renato Brunetta a 'L'intervista' su SkyTg24.


"Vedremo la sentenza della Corte Costituzionale, ma che sia il Parlamento a costruire la legge elettorale sulla base della sentenza della Corte. Ma con dignità democratica: pensare di farsi fare le leggi dalla Corte è offensivo per la Corte, che non ha questo compito", ha spiegato il capogruppo di Forza Italia alla Camera.

"Le leggi elettorali fatte contro qualcuno portano male, finiscono per danneggiare chi le fa - ha poi spiegato Brunetta -. Renzi non faccia il furbo, faccia una legge elettorale che rappresenta il popolo e abbia la forza per governare".

Un patto tra Renzi e Berlusconi che si riflette sul governo Gentiloni "non esiste", ha detto poi Brunetta. "Esiste un atteggiamento di responsabilità di Forza Italia nei confronti di Gentiloni nella discontinuità, per cambiare verso alla politica economica disastrosa di Renzi", ha spiegato. "Il nostro è un atto di grande responsabilità, ma se ci sarà 'continuismo' noi continueremo a votare contro. Questa è la linea di Berlusconi di Forza Italia alla Camera e al Senato".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.