Cerca

Autostrade, Di Maio: "Sì a tariffa unica europea"

POLITICA
Autostrade, Di Maio: Sì a tariffa unica europea

(Fotogramma)

"Se vogliamo parlare di Europa dobbiamo parlare di una rete autostradale europea che ha una tariffa unica su tutte le reti autostradali. In Italia deve sparire il casello: se devo usare l'autostrada posso usare un abbonamento a livello nazionale, pago 30-40 euro all'anno e i soldi vanno in una società statale per fare gli investimenti". Questa la proposta lanciata via Facebook da Luigi Di Maio, durante il viaggio 'on the road' di oggi con Alessandro Di Battista verso Strasburgo.


A stretto giro, arriva la replica di Autostrade per l'Italia al vicepremier e all'ex deputato. Le tariffe autostradali sulla rete di Aspi, sottolinea infatti la società, sono "in media le più basse d’Europa nei Paesi comparabili: sono circa il 40% più basse rispetto a quelle applicate in Spagna e circa il 15% inferiori rispetto a quelle francesi (rete ASPI: 7,36 centesimi di euro/km; Francia: 8,73 centesimi di euro/km; Spagna: 12,13 centesimi di euro/km)". E questo, sottolinea ancora la società, "senza voler entrare in alcun modo nel dibattito politico ma con l’intento di fornire informazioni utili ai cittadini".

Per quanto riguarda gli investimenti la società ha investito dalla privatizzazione a fine 2017 13,6 miliardi di euro, con un livello medio annuo di investimenti pari a 757 milioni di euro l’anno contro i 127 milioni di euro annui medi della gestione pubblica. Inoltre Autostrade per l’Italia spende in manutenzione, per km di infrastruttura, circa 108mila euro l’anno (periodo 2013-2017), cinque volte di più rispetto ad Anas e tre volte di più rispetto alle principali concessionarie francesi e spagnole.

Tutte queste informazioni, sottolinea infine Aspi, sono certificate, desumibili dai bilanci e consultabili da chiunque sul sito www.autostrade.it nella sezione “Dati e fatti sulla nostra attività”, visibile in homepage.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.