Disgelo Roma-Parigi

POLITICA
Disgelo Roma-Parigi

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l'Ambasciatore di Francia, Christian Masset (Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)

Pace fatta. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale l'ambasciatore francese in Italia, Christian Masset, e ha poi accettato l'invito di Macron per una visita di Stato in Francia. Masset ha infatti consegnato al capo dello Stato una lettera di invito del presidente francese e Mattarella ha cordialmente accettato l'invito che ha suggellato il disgelo tra i due Paesi.


"Sono molto contento di essere tornato a Roma e in Italia, un Paese che amo. Sono felice di essere tornato nella mia seconda casa e di avere riacceso le luci a Palazzo Farnese e desidero che restino sempre accese" ha detto Masset. Il Quai d'Orsay lo aveva richiamato dopo quella che era stata definita da Parigi una "ingerenza inopportuna" del vicepremier Luigi Di Maio, che aveva incontrato una delegazione dei gilet gialli. E ora l'ambasciatore d'Oltralpe è tornato a Roma: "Con il presidente Mattarella ho avuto un incontro molto caloroso. Ho consegnato l'invito del presidente francese Macron per una visita di Stato che Mattarella ha accettato" e che "si svolgerà nei prossimi mesi".

"Il mio richiamo a Parigi per consultazioni - sottolinea l'ambasciatore rivolgendosi ai giornalisti in italiano - è stato un evento forte che segnava una situazione grave". Nel corso dei colloqui in Francia è stato ribadito dalle autorità "l'importanza dei rapporti tra i due nostri Paesi" e "il bene comune che questa relazione rappresenta".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.