Cerca

Bardi in campo per la Basilicata: "Pronto alla battaglia"

POLITICA
Bardi in campo per la Basilicata: Pronto alla battaglia

(Fotogramma)

di Vittorio Amato


"Sono nato e vissuto in Basilicata, amo questa terra, mi metterò a disposizione dei cittadini. Non sono un politico, ma cercherò di impegnarmi fino in fondo, ascoltando tutti''. L'ex generale della Guardia di Finanza Vito Bardi è il candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Basilicata. Ad annunciare la sua discesa in campo stamattina è stato in diretta tv Silvio Berlusconi, dopo una lunga trattativa chiusa negli ultimi giorni con gli alleati Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Al telefono con l'Adnkronos Bardi appare emozionato e, da militare, dice di aver risposto alla 'chiamata politica' con un ''sono pronto alla battaglia''.

Bardi promette che "agirà sempre'' nel rispetto dello spirito di coalizione, ''perché solo uniti si vince'', come dimostra l'Abruzzo. ''Occorre un clima di unità, il confronto con tutti, le guerre interne non servono a nessuno", sottolinea e assicura: ''Lealtà onestà e trasparenza sono i tre 'prerequisiti' per fare qualsiasi cosa nella vita, così come in politica".

"Quando mi è stato chiesto di candidarmi - racconta - ho accettato di buon grado. E' molto più comodo starsene seduti nel salotto di casa, ma io non ce la faccio, anche perché bisogna ridare alla Basilicata una centralità, soprattutto a livello infrastrutturale. E' una regione un po' isolata, occorre costruire un futuro diverso, ci sono tanti, troppi sfiduciati dalla politica regionale, è ora di cambiare. Dobbiamo pensare anche a un nuovo modello di sviluppo''.

Lo stallo sulla scelta del governatore si sarebbe sbloccato negli ultimi giorni, visto che in queste settimane il centrodestra lucano aveva fatto circolare nomi alternativi all'ex generale della Gdf. "Ho letto sui giornali - spiega Bardi - di resistenze locali sul mio nome da parte degli alleati di Fi, che avevano dato indicazioni diverse, ma non mi sono mai preoccupato di nulla. Ho avuto un incontro cordiale e positivo sia con Salvini che con Meloni la settimana scorsa, sono persone di spessore. Stamattina, intorno alle 10, mi ha chiamato Berlusconi per annunciarmi che ero il candidato del centrodestra. 'E' contento? Lei è il nostro candidato di coalizione, le auguro buon lavoro', ha esordito il presidente di Fi. E io ho risposto: 'Mi fa molto piacere, sono pronto alla battaglia...'''.

Ora Bardi sfiderà il candidato M5S Antonio Mattia, in attesa di conoscere il nome indicato dal centrosinistra, anche se i boatos continuano a parlare della candidatura dell'ex governatore Marcello Pittella, oggetto di duro confronto all'interno del Pd. ''Rispetto le vicende giudiziarie che hanno coinvolto Pittella, al quale auguro migliore fortuna, le battaglie - sottolinea l'ex generale della Gdf - non si fanno certo per via giudiziaria, ma sul terreno politico, con lealtà e onestà''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.