Diciotti, Procura chiede archiviazione per Conte-Di Maio-Toninelli

POLITICA
Diciotti, Procura chiede archiviazione per Conte-Di Maio-Toninelli

(Fotogramma/Ipa)

A quattro giorni dalla ricezione degli atti dalla giunta per l'autorizzazione a procedere, la procura di Catania ha chiesto l'archiviazione per il premio Giuseppe Conte, per il vicepremier Luigi Di Maio e il ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli, indagati nell'ambito dell'inchiesta sul caso Diciotti.


I magistrati hanno già notificato la richiesta a Palazzo Chigi. Negli atti, inviati dalla giunta del Senato, c'era la memoria del vicepremier Matteo Salvini, indagato per sequestro di persona nella quale i tre componenti dell'esecutivo hanno sottolineato che la scelta sulla nave Diciotti era di tutto il governo. Proprio ieri la Giunta del Senato ha respinto l'autorizzazione a procedere per Salvini.

"Non mi sorprende la richiesta di archiviazione della Procura di Catania per il premier Conte e i ministri Di Maio e Toninelli - commenta all'Adnkronos Maurizio Gasparri, presidente della Giunta per l'autorizzazione a procedere del Senato -. Se la notizia è confermata, non mi sorprende, perché avendo esaminato tutte le carte ho visto come il procuratore di Catania aveva fatto analoga valutazione sul caso di Salvini che aveva un'esposizione ancora maggiore nel caso Diciotti".

"Poi vedremo cosa farà il tribunale dei ministri - dice ancora Gasparri - Sul caso in generale mi sono già espresso nella mia proposta alla Giunta che è stata accolta. E ho citato ampiamente ciò che Conte ha detto in Senato a settembre. Credo che prima ci sarà il voto in aula al Senato, un atto importante per verificare le valutazioni.

Se le posizioni dei tre componenti dovessere andare alla Giunta per l'autorizzazione a procedere, sarebbe il Senato a occuparsene, proprio come nel caso di Salvini, come prevede la legge. "Nel caso dovessero arrivare le carte in Giunta - afferma - sarebbe difficile esprimere valutazioni diverse da quelle che ho fatto per Salvini".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.