Cerca

Rimborsi 5S, Sarti si dimette e si autosospende

POLITICA
Rimborsi 5S, Sarti si dimette e si autosospende

(Fotogramma /Ipa)

Sarà il collegio dei probiviri M5S a pronunciarsi sul caso Sarti, piombato sul movimento dopo la decisione della procura di archiviare la querela contro l'ex fidanzato. Anche la decisione della parlamentare di autosospendersi dal movimento e di dimettersi da presidente della commissione Giustizia, viene spiegato da fonti 5 Stelle, sarebbe stata concertata con i componenti del collegio chiamato a decidere delle sanzioni disciplinari.


Il pm di Rimini, intanto, ha chiesto l’archiviazione per Bogdan Andrea Tibusche, il 38enne di origini romene, meglio conosciuto come Andrea De Girolamo, accusato di appropriazione indebita aggravata dalla sua ex fidanzata, la deputata grillina Giulia Sarti. Secondo la procura, riferisce la stampa locale, non ci sono elementi per pensare che De Girolamo abbia prelevato soldi dal conto corrente della ex a sua insaputa.
Il caso era scoppiato nel febbraio 2018, quando la Sarti era comparsa nell'elenco delle 'Iene' relativo ai grillini che non avevano versato il fondo per il microcredito. La deputata aveva subito versato al movimento i circa 23mila euro dovuti ma aveva anche denunciato l’ex fidanzato, consulente informatico, che si occupava di gestire la sua contabilità, accusandolo dei bonifici mancati e dell'appropriazione indebita di altre somme dal suo conto corrente.

Bogdan, difeso dall'avvocato Mario Scarpa, aveva però consegnato agli investigatori registrazioni della chat Telegram con la Sarti, tra cui quella in cui l’onorevole gli anticipava che l’avrebbe denunciato "per salvarsi la faccia". L’ultima parola spetta ora al giudice ma nel frattempo, riferisce 'Qn', nessuna opposizione all’archiviazione è stata presentata dall’avvocato di Giulia Sarti. SARTI SI AUTOSOSPENDE - A seguito delle notizie riportate sulla stampa "annuncio le mie dimissioni da presidente della commissione Giustizia della Camera e, a tutela del Movimento 5 Stelle, mi autosospendo" dice in una nota Sarti. "In questa occasione, tengo anche a precisare che né Ilaria Loquenzi né Rocco Casalino mi hanno spinto a denunciare nessuno, ma si sono limitati a starmi vicino nell'affrontare una situazione personale e delicata".

L'EX: "CI SARANNO SVILUPPI" - Ma non finisce qui, "ci saranno sviluppi" dice all'Adnkronos Bogdan Andrea Tibusche commentando la richiesta di archiviazione. "Avete presente quei film con 'un anno dopo'? Se siete 'amanti' di quelli con 'un anno prima', #staytuned e preparate i popcorn" scrive inoltre su Facebook.

"DENUNCIA STRUMENTALE" - "Il magistrato ha ritenuto non ci fossero elementi su cui fondare un'ipotesi di accusa. Ho sempre pensato che quella della Sarti fosse una denuncia con un fine strumentale. Bogdan ha avuto un danno enorme rapportato alla sua vita, era il soggetto più debole tra i due" dice all'AdnKronos Mario Scarpa, avvocato di Tibusche. "All'epoca è stato massacrato, è stato dipinto come un disonesto. Ha perso opportunità di lavoro, è stato insultato da tutti quelli del M5S". Ora "non ho ancora incontrato Bogdan perché in questo momento si trova all'estero. Ma sicuramente non intende lasciar perdere la questione", spiega Scarpa.

IPOTESI RISARCIMENTO - Sul tavolo del legale, l'ipotesi di una denuncia per calunnia nei confronti di Sarti o la richiesta di risarcimento danni. "Ma prima di decidere - spiega l'avvocato Scarpa - devo parlarne con il mio cliente".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.