Navigator, c'è l'intesa

Confermata riduzione da 6mila a 3mila

POLITICA
Navigator, c'è l'intesa

(Fotogramma)

Intesa tra governo e regioni sui navigator per il reddito di cittadinanza. All'indomani dell'incontro con il ministro del Lavoro Luigi di Maio i governatori hanno incassato l'ok alla proposta approvata ieri all'unanimità, che confluirà in un emendamento, portando modifiche alle misure originarie come ad esempio la riduzione dei navigator da 6mila a 3mila. Regioni ed enti locali in Conferenza Unificata hanno quindi dato parere positivo al 'decretone' sul reddito di cittadinanza.


"Per i centri per l'impiego le regioni potranno partire subito con l'assunzione di 4000 persone tramite concorso grazie agli stanziamenti in legge di stabilità" ha detto l'assessore della Toscana e coordinatrice degli assessori regionali al lavoro Cristina Grieco al termine della Conferenza Unificata. "Dal 2021, inoltre, le regioni potranno assumere altre 6000 persone tramite concorsi che andranno ad aggiungersi alle 1600 stabilizzazioni che erano previste", ha aggiunto.

Complessivamente, quindi, dopo il 2021 saranno 11.600 gli assunti dalle regioni per i centri per l'impiego in maniera stabile. A queste assunzioni si sommano poi i tremila navigator che verranno invece contrattualizzati da Anpal tramite una selezione di cui si occuperà la stessa agenzia.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.