Cerca

I Sì Tav in corteo a Torino

POLITICA
I Sì Tav in corteo a Torino

(Foto Adnkronos)

Sulle note dell’Inno alla gioia è partito poco fa da piazza Vittorio il corteo Sì Tav diretto in piazza Castello. Ad aprire la sfilata la società civile guidata dalle madamine del Comitato ‘Sì Torino va avanti’ che hanno scandito lo slogan ‘Sì Tav subito’. Dietro palloncini arancioni e blu, bandiere europee e tricolori, e sindacali. Tra i partecipanti alla manifestazione il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino. All’arrivo in piazza prenderanno la parola un disoccupato, due studenti e un’imprenditrice.


In piazza rappresentanti di imprese, categorie produttive, associazioni, professioni, sindacati. La manifestazione è stata promossa dalle madamine insieme a ‘SìTav SìLavoro’ e Osservatorio 21 in collaborazione con il mondo economico e produttivo piemontese. A concludere l’iniziativa l’intervento del presidente di Api Torino, Corrado Alberto.

"La manifestazione è un successo, siamo contente perché dimostra che Torino e il Piemonte sono compatte per dire 'Sì Tav subito'", è stato il commento delle 'madamine' all'arrivo del corteo di sostegno alla Torino-Lione in piazza Castello. Secondo gli organizzatori, che attendono che la coda dei partecipanti faccia ingresso nella piazza prima di dare il via agli interventi conclusivi, i partecipanti sono oltre 20mila.

"Bisogna continuare a mantenere l'attenzione politica e democratica sul Tav: i nodi sono solo stati rinviati e non sciolti". Così il presidente del Piemonte, Sergio Chiamparino, che sta sfilando al corteo dietro lo striscione del Pd al fianco di Maria Elena Boschi. "Io credo - ha aggiunto - che i problemi della Torino-Lione vadano oltre la campagna elettorale. Essere in piazza oggi non è campagna elettorale, ma sostenere le ragioni di un'opera che è nell'interesse del Piemonte", ha concluso. "Non c'è più tempo da perdere. Ogni giorno che ci fanno perdere è un giorno che sprechiamo, di soldi dei cittadini e di lavoro degli operai", ha detto dal canto suo Maria Elena Boschi aggiungendo: "Aspettiamo da Lega e Movimento 5 Stelle una risposta concreta e non l'eterno rinvio. Sappiamo che sono in campagna elettorale, stanno aspettando le europee e le amministrative e non vogliono prendere alcuna decisione su nessun tema, però questa campagna elettorale la fanno sulle spalle dei cittadini e del territorio". "Noi siamo qui insieme a una comunità ampia insieme a cittadini che continueranno a scendere in piazza finche' il governo non darà una risposta. Abbiamo bisogno di una risposta ora, abbiamo bisogno che si aprano i cantieri, tutto il Paese ha bisogno di grandi opere infrastrutturali che non ci taglino fuori dall'Europa. Grazie a questo governo siamo in recessione", ha concluso Boschi.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.