"Dal Papeete Beach a Salvini", Casanova alle Europee

POLITICA
Dal Papeete Beach a Salvini, Casanova alle Europee

(IPA/FOTOGRAMMA)

di Francesco Saita
"Il mio amico Salvini è un trascinatore di folle, un fuoriclasse della politica come lo era un altro mio amico, Marco Pantani, che quando correva in bici aveva le famiglie ai bordi della strada ad applaudirlo". Massimo Casanova, patron del Papeete Beach, uno dei luoghi simbolo del divertimento estivo a Milano Marittima, intervistato dall'AdnKronos non nasconde la sua amicizia per il Capitano. Ma chiede che nella sua corsa al seggio europeo, dal Sud, dove è quinto in lista, venga valutato per il lavoro fatto e per quello che potrà fare: "Perché in Puglia tutti tifano per me".


"Sono leghista da sempre" dice l'imprenditore nato a Bologna 48 anni fa. "Il mio primo voto lo diedi a Bossi, che poi venne a Milano Marittima per un evento del Carroccio, mi pare nell''87, nessuno però voleva dargli una sala, perché quello è un comune rosso; io andai controcorrente, gli diedi i locali e restai affascinato da quelle idee". Ma con Salvini scatta il vero amore politico: "Con lui c'è stata la svolta - dice - la decisione di mettermi in gioco, lui se lo merita, perché è un uomo intelligentissimo, serissimo, onestissimo, con una visione dello Stato che ci accomuna".

Ora dovrà spendersi per il Sud: "E' un territorio che deve essere valorizzato, girerò tutte le Regioni del mezzogiorno e da imprenditore punterò al settore turistico, che conosco benissimo".

"Io - sottolinea - vivo otto mesi all'anno nel Gargano, sono residente in Puglia da tredici anni, non sono un estraneo qui, io il Sud lo amo". E "poi la nuova Lega, quella di Salvini, non distingue più tra padani e terroni: ora il mondo è cambiato e io mi rispecchio al 100% nella linea di Salvini, che è la mia". Infine chiude: "E' vero che sono un suo amico, che Salvini mi conosce da tanti anni, ma non voglio che tutti dicano che sono in lista per questo. In Puglia tanti onorevoli e tanta gente comune ha spinto per il mio nome. Ho una mia credibilità e qui tutti tifano per me".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.