Cerca

Liste M5S, il malcontento degli esclusi

POLITICA
Liste M5S, il malcontento degli esclusi

(Fotogramma)

Finisce inevitabilmente per creare scontenti, da Nord a Sud, la lista definitiva dei candidati del Movimento 5 Stelle alle elezioni europee del 26 maggio. Alle critiche piovute da più parti sui vertici grillini per la scelta di inserire 5 capilista esterne si sommano le lamentele degli esclusi dalle liste finali consegnate oggi in Corte d'Appello.


Ad esempio nel Nord Est, dove per il M5S corre come capolista la giornalista antimafia Sabrina Pignedoli, è stata 'tagliata' Tiziana Cipriani (453 voti ottenuti al secondo turno delle 'europarlamentarie'). Il motivo dell'esclusione viene spiegato in una mail inviata ieri pomeriggio dallo 'staff' M5S a Cipriani: "Ti comunichiamo che a seguito di alcuni controlli è risultata un'incoerenza su quanto da te dichiarato all'atto della candidatura", pertanto "il tuo nominativo è stato escluso dall'elenco dei candidati".

"Non ho il piacere di sapere, malgrado le mie richieste, il motivo dell'esclusione" dice all'Adnkronos Cipriani, la quale ha deciso di mettere nero su bianco la sua amarezza in una missiva indirizzata a Luigi Di Maio. "Non abbiamo più nulla che ci distingua dal peggior partito sulla piazza", scrive l'attivista M5S annunciando la sua fuoriuscita dal Movimento 5 Stelle.

Non è andata meglio al Sud per Otello Chimenti, che ha vissuto 24 ore sull''ottovolante' vedendosi prima ammesso e poi, a sorpresa, escluso dalla lista definitiva dei candidati nella circoscrizione Italia Meridionale consegnata oggi dalla consigliera regionale Valeria Ciarambino in Corte d'Appello a Napoli. L'attivista calabrese che lavora nella Polizia Postale ieri ha ricevuto una mail nella quale veniva spiegato che "a seguito di alcune defezioni tra i candidati" il suo nominativo sarebbe stato incluso nelle liste per le europee.

Oggi la doccia fredda. In un nuovo messaggio ricevuto da Chimenti alle 14.39 si legge che "a seguito di alcuni controlli e reintegri di candidati" il suo nominativo "non sarà incluso nella lista". "Posso solo dire che, non per questa vicenda, ho perso fiducia in chi gestisce queste procedure", il commento all'Adnkronos di Chimenti.

Sempre dalla lista per il collegio Sud scompare il nome di Aniello Nazaria, che si era classificato al settimo posto (grazie ai 925 voti ottenuti) nell'elenco partorito dal Blog M5S dopo il secondo turno delle europarlamentarie.

Rimanendo ancora nel Meridione - dove correrà come capolista la docente Maria Chiara Gemma - si registra qualche malumore sul nome di Luigi Napolitano, ingegnere gestionale molto vicino a Di Maio e fondatore, nel periodo in cui frequentava l'università Federico II di Napoli, dell'associazione di studenti di ingegneria a cui aderì il capo politico 5 Stelle.

Inoltre, nel Nord Ovest non figura nella lista definitiva Daniela Marenco (quinta classificata con 967 preferenze su Rousseau dopo il secondo turno online), funzionario tributario all'Agenzia delle Entrate dal 2010 e - si legge sul profilo della candidata su Rousseau - da novembre 2018 a febbraio 2019 in comando presso l'ufficio legislativo del Mise.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.