Cerca

Berlusconi: "Grave censura su Fazio"

POLITICA
Berlusconi: Grave censura su Fazio

(Fotogramma)

"Io non ho mai fatto un editto bulgaro...". Silvio Berlusconi lo premette per poi difendere Fabio Fazio: "Non credo che si voglia arrivare a questo", ovvero a cacciarlo dalla Rai, ma, "certo, la censura è stato un episodio grave...". "Se avessi tolto io tre puntate a Fazio - dice il Cav ospite dell'Aria che Tira - sarebbe stato un inferno. C'è un contratto e i contratti vanno rispettati. Anche se devo ammettere che da quando è stato trasferito sulla prima rete, gli ascolti non sono granché...".


Lo sguardo del Cavaliere è puntato sulle europee: "Mentre Fi è al 10%, io ho una fiducia del 25%. Penso di riuscire a fare un miracolo anche a questo altro giro...". Quanto ai rapporti con il leader della Lega, Berlusconi dice: "Salvini mi ha chiamato per il mio compleanno e dopo che mi sono operato. Non abbiamo parlato di politica", ma "le dichiarazioni anche di oggi di Salvini sui Cinque stelle, che dice 'dicono troppi no', sono molto chiare. Questo governo cadrà innanzitutto per i fatti. E poi voglio sottolineare che in tutte le elezioni amministrative e regionali fatte abbiamo vinto insieme mentre in Sicilia, dove non c'è stata un'unione tra noi, la Lega ha perso''. Non vede un Salvini molto nervoso in questi giorni? "Il comportamento dei Cinque stelle lo ha preoccupato", replica il Cav che aggiunge: "Salvini ha fatto quasi 300 comizi, gli consiglierei di stare un po' di più al ministero dell'Interno".

Poi un nuovo affondo al M5S. "La posta in palio è che oggi siamo in una grave situazione, una situazione più grave del '94, perché i Cinque stelle condividono l'ideologia comunista e aggiungono una grande impreparazione - dice Berlusconi - Questo è molto pericoloso". Il Cavaliere ribadisce di non essere preoccupato "dei tre progetti di legge dei Cinque stelle sul conflitto di interessi. Loro sanno della loro incapacità e vogliono eliminare chi è più in alto di loro per competenza e cultura. Ma sarà la stessa Costituzione a eliminare queste proposte. Salvini ha solo preso tempo...''. "I Cinque stelle - insiste - avanzano proposte non solo pericolose per l'economia, ma anche per i diritti di libertà. Ad esempio, togliendo la prescrizione avremo i processi a vita... Comunque, la proposta sul conflitto di interessi è contro la nostra Costituzione, non si può discriminare per censo...".

Dopo il periodo di convalescenza per l'intervento di occlusione intestinale, il Cav parla poi ancora una volta del suo stato di salute. "Me la sono davvero vista brutta - dice - perché negli ultimi 21 giorni mi sono capitati 4 guai, non mi era mai capitato in tutta la mia vita... La mia ripresa è straordinaria, da 28enne".

Poche parole sul Milan. Gattuso, Conte, Di Francesco e Sarri. Chi vorrebbe da tifoso al Milan? ''Mi astengo dal dare indicazioni, che potrebbero suscitare inconvenienti'', taglia corto Berlusconi, per poi aggiungere: ''Vedo il mio Milan, e tante volte l'ho fatto notare, che gioca con un modulo diverso da quello che ha permesso in 30 anni di diventare il presidente di club calcistico che ha più vinto nella storia del calcio mondiale''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.