Cerca

Di Maio a Salvini: "Già avuto uomini soli al comando"

POLITICA
Di Maio a Salvini: Già avuto uomini soli al comando

(FOTOGRAMMA)

Nuovo capitolo nel 'muro contro muro' portato avanti a distanza tra i due vicepremier. "Dalle continue dichiarazioni che escono è evidente che c'è chi vuole alzare il livello dello scontro. Non c'è molto da aggiungere rispetto agli attacchi inviati al presidente del Consiglio, che ha tutto il sostegno mio e del governo" dice Luigi Di Maio in una nota, rispondendo indirettamente, senza mai citarlo, alle parole dell'altro vicepremier, il leader della Lega Matteo Salvini. "Dico solo che per la legge dei grandi numeri, se tutti pensano una cosa e c'è un singolo contrario, forse ha torto il singolo. Di uomini soli al comando ne abbiamo già avuti e in Italia non ne sentiamo certo la mancanza", sottolinea il capo politico del M5S.


In mattinata il primo botta e risposta. "Tornare a prima di Maastricht? Il M5S è convinto che certi parametri debbano essere cambiati, lo diciamo da sempre. Le regole vanno cambiate ma questo non vuol dire uscire dall’Unione europea. Non è nel contratto di governo e non esiste" ha detto Di Maio dopo le parole del ministro dell'Interno che ha ammesso che tornerebbe volentieri alle regole pre-Maastricht.

"Lo ribadisco ancora una volta: vogliamo rimanere in Europa per migliorarla. Ce lo chiedono i cittadini - ha rimarcato il vicepremier 5S -. Il M5S non vuole portare l’Italia fuori dall’Ue, nell’isolamento più totale. E trovo assurdo che si chieda un voto per le europee se poi l’obiettivo come leggo è portare l’Italia fuori dalla comunità europea. Io questo non lo permetterò".

SALVINI - "Io tornerei alle regole pre-Maastricht" aveva detto in precedenza il leader della Lega incontrando la stampa estera a Milano. "Quando con regole economiche e fiscali si parlava di obiettivi come benessere e occupazione. Oggi Bruxelles ci porta alla piena disoccupazione".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.